TERAMO – Inaugurata giovedì 18 febbraio la Bit di MIlano. Al taglio del nastro nello stand della Regione Abruzzo, dove espongono anche le quattro Province abruzzesi, il ministro del Turismo, Vittoria Brambilla.
Alla cerimonia ufficiale hanno partecipato l’assessore regionale al Turismo Mauro Di Dalmazio e l’assessore provinciale Ezio Vannucci. La prima giornata è stata caratterizzata dalle degustazioni di vino, prodotti tipici e dolciumi a cura dell’Arssa. Nel primo pomeriggio il Comune di Atri ha organizzato una degustazione di liquirizia e Pan Ducale.
«C’è una grande attenzione, anche mediatica, nei confronti della nostra regione – ha affermato l’assessore al Turismo Vannucci – e in questo contesto è molto importante riuscire a suscitare l’interesse di tour operator e giornalisti di settore, i veri protagonisti delle prime due giornate precluse al pubblico proprio perchè riservate agli operatori».
Alla Bit anche gli assessori all’Urbanistica Vincenzo Falasca e al Bilancio Davide Di Giacinto e, per il Comune di Atri, l’assessore Angela De Lauretiis
Venerdì alle 17 è in programma la conferenza stampa per la presentazione del marchio “Costa Blu”, mentre il presidente Catarra e l’assessore Vannucci saranno ospiti di Osvaldo Bevilacqua, che da Milano registra la trasmissione per il canale satellitare Rai, Yes Italia.

Sabato e domenica nello stand sono previste sia le esibizioni del Coro Verdi e del Coro Jorio di Atri che la preparazione da parte degli studenti e docenti dell’Alberghiero “Di Poppa-Rozzi” di Teramo di due piatti tipici della cucina teramana: le scrippelle ‘mbusse e la chitarra

La Regione Abruzzo inoltre è stata premiata al Bit Tourism Award 2010 per “la capacità di rispondere in modo costruttivo, collaborativo ed efficiente all’evento sismico dell’aprile 2009”. Il premio è stato consegnato all’assessore regionale al Turismo nel corso della cerimonia di premiazione che si è svolta a Palazzo Mezzanotte a Milano. «Per l’Abruzzo è un grande riconoscimento – ha detto Di Dalmazio – non solo nella prospettiva di una Bit che si preannuncia nuova e piena di impegni per il prodotto Abruzzo, ma anche per il lavoro che l’intera regione ha svolto nei giorni e mesi successivi al sisma di aprile, che conferma la grande volontà di un popolo e di una regione di risollevarsi al più presto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 680 volte, 1 oggi)