CUPRA MARITTIMA – Continuano al Cinema Margherita di Cupra Marittima gli appuntamenti con i Giovedì d’Essai nella rassegna “Frammenti dalla Biennale – Frammenti di Festival”. Per problemi tecnici la proiezione del film-documentario “Il colore delle parole” e l’incontro con il reista Marco Simon Puccioni e, con il musicista Gana, previsti per questa settimana, sono stati rinviati a martedì 16 marzo; in sostituzione sarà riproiettato “L’uomo che verrà” diretto da Giorgio Diritti.

Il film “L’uomo che verrà” è ambientato nell’inverno del 1943 alle pendici delle Monte Sole dove Martina, bambina di otto anni e unica figlia di una povera famiglia di contadini, tempo prima ha perso un fratellino di pochi giorni e da allora ha smesso di parlare. La mamma rimane nuovamente incinta e Martina vive nell’attesa del bambino che nascerà, mentre la guerra man mano si avvicina e la vita diventa sempre più difficile, stretti fra le brigate partigiane del comandante Lupo e l’avanzare dei nazisti. Nella notte tra il 28 e il 29 settembre 1944 il bambino viene finalmente alla luce. Quasi contemporaneamente le SS scatenano nella zona un rastrellamento senza precedenti, che passerà alla storia come la strage di Marzabotto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 374 volte, 1 oggi)