MONTEPRANDONE – L’Ufficio Servizi Sociali di Monteprandone rende nota l’indizione del bando per l’assistenza domiciliare indiretta al disabile in situazione di particolare gravità per l’anno 2010.
L’intervento consiste in un beneficio economico per l’assistenza domiciliare indiretta fornita da un familiare, convivente o non con il disabile, o da un operatore esterno individuato dal disabile stesso o dalla famiglia.
Il bando riguarda solo le persone disabili riconosciute in situazioni di gravità di età compresa fra i 3 e i 65 anni.
Sono escluse le disabilità conseguenti a patologie connesse a processi precoci di invecchiamento o a malattie degenerative (demenza, Allzheimer).
Al fine del riconoscimento dello stato di particolare gravità, la persona disabile o la sua famiglia, devono presentare domanda entro il 31 marzo 2010 al Presidente della Commissione sanitaria provinciale presso il Servizio di Medicina Legale dell’Asur 13 di Ascoli (via degli Iris, 1). I moduli sono disponibili presso il Comune di Monteprandone, il Servizio di Medicina Legale dell’Asur 13 e il servizio Umea dell’Asur 12 di San Benedetto del Tronto.
Una volta riconosciuta la situazione di particolare gravità, spetterà poi al disabile prendere contatto con i Servizi Sociali del Comune di Monteprandone ai fini dello svolgimento dei successivi adempimenti.
La quantificazione del monte ore settimanale assegnabile a ciascuna persona compete al Comune in collaborazione con la competente Unità Multidisciplinare, sulla base di un’apposita scheda predisposta dal Servizio Politiche Sociali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 642 volte, 1 oggi)