Tabellino:   Sigma Coatings Montegranaro – NCG Cantù: 77-71

Sigma Coatings Montegranaro: Lupetti ne, Antonutti 6, Cavaliero 7, Marquinhos 8, Filloy 11, Maestranzi 5, Lechthaler 2, Tsaldaris 13, Cinciarini 4, Ongenaet ne, Brunner 19, Ivanov 2. All.: Frates.
NGC Cantù: Bloise ne, Green 2, Ortner 8, Markoishvili 25, Leunen 6, Giovacchini, Mazzarino 15, Mian 2, Lydeka 11, Maspero ne, Meroni ne, Micov 2. All.: Trincheri.
Arbitri: Fabio Facchini, Dino Seghetti, Massimiliano Barni.
Note: parziali 18-16, 33-29, 58-50. Tiri da due Montegranaro 21/30, Cantù 14/27; tiri da tre Montegranaro 9/18, Cantù 9/17; tiri liberi Montegranaro 8/9, Cantù 16/20; rimbalzi Montegranaro 25, Cantù 17; falli Montegranaro 21, Cantù 14; assist Montegranaro 13, Cantù 6; stoppate Montegranaro 1, Cantù 3.
Usciti per cinque falli: nessuno.
Spettatori: 3000

PORTO SAN GIORGIO – Un bello scherzo di carnevale per Cantù, che nulla ha potuto contro la squadra di coach Frates, che con precisione e determinazione porta a casa la quinta vittoria consecutiva e sale a quota 22 conquistando il terzo posto in classifica.

Apre la gara Marquinhos con un tiro da tre e subito risponde Lideka da sotto canestro. Nel quintetto iniziale scende in campo anche capitan Filloy, tornato dopo uno stop di 20 gg. E’ sua la tripla del primo vantaggio gialloblu (12-10), si continua  a giocare sul filo dell’equilibrio e il periodo termina con la Sutor in vantaggio di 2 punti (18-16).

Nel secondo quarto apre le danze Lechtaler che spalle a canestro mette i suoi due punti. Il pubblico si scalda quando, con grande precisione dall’arco, Antonutti infila la sua prima bomba. E’ il momento del greco Tsaldaris, che approfitta di alcuni errori difensivi di Cantù, e porta la squadra sul +11 (27-16). La squadra di coach Trincheri incalza e si va al riposo lungo con la Sutor ancora in vantaggio sul 33-29.

Il terzo quarto inizia con il 3° fallo di Marquinhos su Markoishvili, miglior realizzatore per cantù con 25p insieme a Lideka 15 p. Si riparte con il fenomeno Brunner, mvp con 19 punti, che infila 7 punti di fila (40-32) ed autore di una splendida schiacciata assist Marquinhos, che su passaggio di Cavaliero infila un’altra stupenda schiacciata prima del suo quarto fallo che lo richiama in panchina. Dopo che Cantù era riuscita a tornare in partita e a conquistare il suo primo sorpasso con un tiro da tre di Mazzarino (44-46), le bombe di Antonutti e di Filloy, riportano i padroni di casa sul +11 (58-47) e il periodo finisce 58-50.

Nell’ultimo periodo la Sutor cerca di mantenere il vantaggio conquistato ma Cantù non molla e si riporta sul -1 con un tiro da tre di Markoishvili (70-69). Si arriva così alle battute finali è Brunner mette gli ultimi 2p, Cantù non ci sta a perdere e negli ultimi secondi ci prova a suon di falli sistematici che però favoriscono la formazione gialloblu. Al 39’47” (72-69) arriva anche il fallo antisportivo a Lideka sempre su Cavaliero che con precisione dalla lunetta chiude la gara sul 77-71. In un Palasavelli in delirio, la Sutor conquista la sua quinta vittoria consecutiva e già si prepara allo scontro contro i campioni d’Italia nelle prossime Final Eight.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 628 volte, 1 oggi)