CUPRA MARITTIMA – Sono iniziati i lavori per costruire l’impianto di allevamento in Contrada Sant’Egidio destinato a fagiani e starne da ripopolamento. Il gruppo consiliare di minoranza “Vivere Cupra” si dice preoccupato per le sorti non solo dell’area in questione ma di tutta Cupra che ne riceverebbe danni ambientali e turistici.

Intervengono così i componenti del gruppo capeggiato da Franco Veccia: «È possibile che con tanti luoghi nell’entroterra marchigiano si venga a scegliere per un megallevamento di questo genere un posto dove l’attività predominante è quella turistica? È possibile che un’amministrazione comunale, quella precedente, lo autorizzi senza approfondire le valutazioni di pubblico interesse?».

«Ci stupisce – aggiungono – che l’Amministrazione Comunale attuale sia rimasta a guardare passivamente, nonostante ci siano state delle presunte violazioni procedurali, ad esempio sul dimensionamento dell’impianto ed al rapporto del numero di animali per metro quadrato: per questo è obbligatoria la valutazione di impatto ambientale, che invece non è stata presentata».

Poi spiegano la loro contro proposta: «Non sarebbe stato più utile promuovere invece nelle nostre bellissime colline, una Fattoria Didattica con scopi di educazione ambientale, un luogo in cui incontrare la natura con attività didattiche rivolte a scuole, colonie e gruppi turistici? Uno spazio aperto per creare opportunità di incontro, sia pratiche che teoriche, per tutti coloro che desiderano conoscere, proteggere e conservare la natura».

«Un contesto ambientale – concludono – dove si propone di vivere in modo diretto l’esperienza del ciclo delle riproduzioni naturali come semina, cura, raccolto, trasformazione dei prodotti, ciclo del grano, del latte, del miele, della frutta, conoscenza degli animali locali. Sarebbe un’esperienza che, oltre ad avere una valenza educativa e non solo per i nostri ragazzi, diventerebbe anche un grande richiamo turistico ed occasione concreta di occupazione lavorativa».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 703 volte, 1 oggi)