da Riviera Oggi in edicola
Serie B2 Maschile: Affittitalia SBT – Pallavolo Offagna AN 3-0 (25-13; 25-19; 25-11)
Affittitalia: Ciancio (L), Ricci n.e., Ubaldi 6, Campagnani n.e., Medori 4, Di Giacomo n.e, Serafini 7, Mancini 8, Zagaria 5, Faraone n.e., Piccirillo, Baldasseroni 10. All. Massimo Ciabattoni.
Pallavolo Offagna AN: Lapi 5, Mazzoni, Quaresima 1, Pirani 1, Malavolta 1, Pistelli (L), Faraoni 4, Pietrelli 5, Bellomaria 3, Pasquini 5, Simoncini. All. Emanuele Marasca.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La prima gara del girone di ritorno non ha riservato particolari sorprese alla Affittitalia Volley, impegnata, questa volta, contro la Pallavolo Offagna, fanalino di coda della classifica. In tre veloci set, la squadra rossoblu ha liquidato la formazione ospite ed ha frapposto fra sé e la seconda forza del campionato (la Vecci di Jesi) ben quattro punti di differenza.

Il primo set si apre con un andamento di perfetta parità fino al 4-4. Ma subito i difetti della squadra avversaria vengono a galla e determinano la perdita di diversi punti sul campo. L’Affittitalia, molto precisa e sicura di sé, avanza senza fatica. Da registrare un lungo break di Mancini che, dopo un attacco vincente (11-7), va al servizio e traghetta la squadra da un +5 (12-7) a un +10 (17-17). Il gap rimane incolmato fino alla fine del parziale, quando gli Anconetani si arrendono ad un potente e preciso attacco di capitan Mancini (25-13).

Dei tre il secondo set è quello più insidioso, poiché i ragazzi di Massimo Ciabattoni, forti di un parziale vinto e della consapevolezza delle proprie capacità, potrebbero subire un calo di concentrazione. In più, negli Anconetani sembra essersi destato un concreto istinto di sopravvivenza. Cosa che si ravvisa nelle battute iniziali: il punteggio registra un certo equilibrio, tenuto precariamente in piedi da Offagna fino al 6-6. Ma già dal primo time-out tecnico i Sambenedettesi guadagnano due punti di vantaggio (8-6), che mantengono e raddoppiano, con un attacco di Zagaria, alla seconda pausa di rito (16-12). Si prosegue con l’Offagna che non recupera mai del tutto lo svantaggio, ma che non si fa distanziare dall’Affittitalia così vistosamente, come avvenuto nel primo set. Con un + 6 si conclude per i padroni di casa anche questa frazione di gioco (25-19).

A differenza dei parziali precedenti, nel terzo, gli Anconetani sbagliano totalmente la partenza. Confusi, imprecisi, forse anche scoraggiati, vengono da subito aggrediti da Mancini & C. che non perdono di mira invece la loro missione: chiudere la gara e incamerare punti preziosi per la classifica, in questo rischioso girone di ritorno. Mancini al servizio procura un ennesimo break per la sua squadra: stavolta sono 3 i punti di vantaggio (4-1). Uno scontro a rete tra Malavolta e Ubaldi viene vinto da quest’ultimo e si va in panchina sull’8-3. Le imprecisioni in difesa e al palleggio della formazione anconetana si moltiplicano, cosicché crescono le occasioni per i Sambenedettesi di mettere a segno i propri attacchi e di allungare il passo verso la fine del set. Fine che si presenta prevedibile e ineluttabile per gli ospiti: Zagaria infligge il colpo di grazia. Il punteggio finale di 25-11 non lascia spazio a dubbi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 505 volte, 1 oggi)