SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «La Regione Marche deve ben sapere che la riorganizzazione di un servizio quale è l’emergenza territoriale nella zona 12 deve prevedere formazione professionale, coordinazione delle attività e non ultimo personale sufficientemente utile a coprire la turnistica. La nuova riorganizzazione dell’emergenza territoriale la vorrebbero prevedere continuando ad utilizzare gli infermieri del Pronto Soccorso e facendo a meno di un Medico di 118». Lo afferma Benito Rossi della segreteria provinciale Ugl Sanità.

L’esponente sindacale poi spiega in merito alle Potes (punti di emergenza sanitaria) e ai meccanismi che scattano quando arriva una chiamata al 118 e deve uscire un’ambulanza per soccorrere qualcuno: «Quando arriva una seconda chiamata di un utente all’operatore 118 quest’ultimo allerterebbe l’infermiere che sta prestando servizio nella sala di Pronto Soccorso. Ma questa condizione, da noi ritenuta illegale, espone a rischi l’infermiere e l’utenza stessa. La seconda Potes (originariamente prevista a Montefiore e poi istituita a Petritoli, ndr) l’Ugl la richiede da diversi anni, non oggi, ma è bene chiarire che la zona 12 ha fatto un accordo con Fermo in compartecipazione economica per fornire un servizio anche nella zona nord della costa; non sappiamo però quali siano stati i benefici scaturiti da questa iniziativa, di certo è che la nostra zona 12 manca di infermieri e di un medico 118 per rispondere alle esigenze territoriali. Di questo i Sindaci ne sono a conoscenza?».

Ancora Rossi: «L’operazione riorganizzazione se andrà in porto costerà preventivamente circa 90 mila euro ma solo da utilizzare per la collaborazione del volontariato mentre per gli infermieri la Regione non prevede finanziariamente, almeno sino ad oggi, nemmeno un euro. Per mettere a posto le cose occorre rinunciare a quella compartecipazione con Fermo, istituire una seconda Potes nell’interland ed assicurare personale al 118 ed al Pronto Soccorso».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 598 volte, 1 oggi)