SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stato chiesto il patteggiamento per il giovane Monteprandonese arrestato con 9 grammi di cocaina. Il giudice ha condannato il ragazzo ad un anno con sospensione della pena e mille euro di sanzione.
Il ventottenne arrestato il 31 gennaio dai Carabinieri si è dichiarato dipendente dalla sostanza da cinque anni circa e non un comune spacciatore. I suoi familiari sapevano e in passato aveva seguito dei “cicli di recupero” presso delle strutture specializzate.
Sulle dichiarazioni spontanee del ragazzo avvenute il 2 febbraio scorso, in via preventiva è stato disposto l’arresto ai domiciliari e otto giorni dopo la difesa dell’imputato ha chiesto il patteggiamento.

L’8 febbraio il giudice Giuliana Filippello al termine del dibattimento ha detto ai familiari: «Mi auguro che la famiglia possa aiutare questo ragazzo, affichè ne esca definitivamente».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 885 volte, 1 oggi)