GROTTAMMARE – “Le mille e una notte”, “L’Eneide” e “La tomba di Alessandro. L’enigma” i tre appuntamenti per il Teatro della Parola, rassegna che da anni si tiene fra le mura del Teatro dell’Arancio al Paese Alto.

Quest’anno abbonamento con posto riservato anche per la stagione del Teatro della Parola: le sottoscrizioni sono possibili a partire da lunedì 8 febbraio, presso l’ufficio Cultura. L’abbonamento ha un prezzo di 35 euro – contro i 40 euro complessivi del biglietto – e dà diritto alla riserva del posto. Non prevede costi di prevendita.

«Anche il cartellone di quest’anno – affermano il sindaco Luigi Merli e l’assessore alla Cultura, Enrico Piergallini – curato sempre dall’Amat (Associazione Marchigiana Attività Teatrali), proporrà esperienze di ricerca teatrale, capaci di fondere passato e presente. Abbiamo pensato di proporre un abbonamento a prezzi molto convenienti che permette di seguire l’intero percorso e di far conoscere a un pubblico sempre più ampio il Teatro dell’Arancio, un piccolo gioiello settecentesco, intimo e suggestivo».

Nel corso dei tre appuntamenti previsti, potranno essere riscoperti capolavori come Le mille e una notte e l’Eneide, interpretati rispettivamente da Vincenzo Cerami e Luca Violini, quest’ultimo per una produzione in prima assoluta per le Marche, senza tralasciare l’incontro con un classico della contemporaneità, come La tomba di Alessandro, letto e commentato dalla voce dell’autore, Valerio Massimo Manfredi.

I biglietti per i singoli spettacoli saranno in vendita a partire dal 22 febbraio (con diritto di prevendita), direttamente all’ufficio Cultura del comune di Grottammare, presso le biglietterie regionali della rete Amat o via web, dal portale www.vivaticket.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)