MARTINSICURO – Si respira già aria di Carnevale a Martinsicuro, con i quartieri cittadini che si affrettano a sistemare gli ultimi dettagli dei carri di cartapesta per le sfilate di domenica 14 febbraio e martedì 16.

Sono sei le creazioni che parteciperanno al Carnevale 2010, ognuna rappresentativa di altrettante zone della città: “Topolino” del comitato San Pietro, “Papaveri e papere” del comitato Santa Rita, “Aladin” del quartiere Anfiteatro, “I puffi” del comitato Nuova Rosa, “Folklore d’Abruzzo” di Campo Casone e “La Repubblica Marinara di Martinsicuro” del Comitato Sacro Cuore.  

La prima uscita si avrà domenica 14 come da tradizione a Villa Rosa, quando alle ore 13,45 il corteo comincerà a sfilare lungo le vie cittadine. I carri partiranno dal capannone di via Roma e proseguiranno verso piazza Da Vinci e via Segantini, per arrivare poi in piazza Kolbe. Da qui dopo i saluti di rito da parte degli organizzatori della Martincarnaval e delle autorità locali, la sfilata riprenderà il percorso per via Pagliaccetti e via Filzi, da cui proseguirà verso via Roma per effettuare il percorso a ritroso.

Martedì 16 febbraio si replica a Martinsicuro, in un tragitto che, partendo sempre dalle 13,45 dal deposito di via Roma, includerà via Capri, il lungomare, via Moro, via Roma, via D’Annunzio, tornando di nuovo sul lungomare per terminare in via Moro.

Il Carnevale di Martinsicuro, organizzato dalla Martincarnaval, è giunto alla decima edizione, ottenendo di anno in anno un successo sempre maggiore. «Quando abbiamo cominciato nel ’99 – racconta il presidente Nino Corsi – non c’erano i carri, ma solo gruppi mascherati. In dieci anni abbiamo effettuato 25 uscite, di cui 5 nei comuni limitrofi, e abbiamo portato a Martinsicuro numerosi personaggi del mondo dello spettacolo». Caratteristica peculiare della manifestazione è che la sfilata dei carri non prevede un vincitore finale: «Anche se ognuno si impegna al massimo per realizzare il carro più bello – prosegue Corsi – non c’è una vera e propria competizione, poichè tutto è in funzione di una grande festa collettiva»

Per l’edizione 2010 gli organizzatori hanno pensato di giocare sulla novità, affidando la presentazione della manifestazione all’ingegnere Simonetta Majeli, responsabile dell’Ufficio Urbanistica del Comune. L’impiegata si è aggiudicata il palco grazie alle sue doti di simpatia e spigliatezza, che ha saputo mostrare anche in altre occasioni pubbliche, come nella sfida culinaria di Natale organizzata dalla Pro Loco di Villa Rosa e nella gara di talenti “Olè el Toreador” la scorsa estate.

Tra gli ospiti invitati al Carnevale ci saranno il questore Amalia Di Ruocco, il prefetto Eugenio Soldà, e numerose autorità politiche, civili e religiose del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.288 volte, 1 oggi)