SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un giovane cittadino albanese nato nel 1990, V. Amaraldo, è stato arrestato nella notte di venerdì dagli agenti del Commissariato. Ora si trova rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto dietro parere della Procura.

L’accusa è di tentato furto aggravato con violenza sulle cose e possesso ingiustificato di chiavi alterate, grimaldelli e ricettazione. Il soggetto era stato sorpreso dagli agenti mentre era intento a cercare di scardinare una grata di un negozio di valori bollati in via Piemonte.

Una volta fermato risultava in possesso di diversi arnesi da scasso oltre ad altro materiale già rubato e sulla cui provenienza è in corso l’indagine di rito. Rintraccia ed informata dell’accaduto la titolare del negozio.

AUTO

Mentre due macchine di grossa cilindrata, una Bmw ed una Volkswagen, parcheggiate in città, hanno insospettito una volante del Commissariato. Difatti, dopo un controllo, le stesse sono risultate rubate a Pescara. Dopo gli accertamenti di rito le due autovetture sono state restituite ai legittimi proprietari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 948 volte, 1 oggi)