CUPRA MARITTIMA – Dissuasori di velocità, pulizia del torrente Sant’Egidio e metanizzazione. Questi le principali esigenze dei residenti del Quartiere 2. Esigenze che hanno esposto giovedì 4 febbraio presso la sala consiliare durante l’incontro con l’amministrazione. È stato il presidente del quartiere, Francesco Rausei, ad esporre i principali problemi.

Ha affermato infatti: «Il nostro quartiere ha bisogno dei dissuasori di velocità e di migliorare, o rendere più visibile in alcuni punti, la segnaletica orissontale e verticale perchè molti non la rispettano. Importante per noi anche l’allungamento dell’allaccio del metano poiché non tutte le zone riescono ad usufruirne».

«Per quanto riguarda i dissuasori di velocità – ha affermato il sindaco Domenico D’Annibali – ci impegneremo nel realizzarli. Visioneremo poi anche lo stato della segnaletica per capire come intervenire a riguardo. Anche l’allungamento dell’allaccio del metano è un’operazione fattibile, ma prima di intervenire dobbiamo sapere con precisione quanti di voi sono disposti a fare l’allaccio».

Il Quartiere 2 è attraversato dal torrente Sant’Egidio, ed è su questo che si sono concentrate le domande da parte dei cittadini e di Rausei: «Il torrente Sant’Egidio è a rischio esondazione, cheidiamo la sua messa in sicurezza, la pulizia dell’alveo e dell’argine. Inoltre, sempre lungo il torrente Sant’Egidio, esiste un corrimano ma in alcuni punti è usurato e per chi si appoggia, soprattutto gli anziani, rischia di essere un pericolo».

«Per la pulizia del torrente Sant’Egidio – ha riposto il sindaco – sono già stati disposti dalla Provincia 40 mila euro e ora arriveranno altri 170 mila euro per la pulizia del Menocchia. I lavori che inizieranno prima saranno quelli relativi al Sant’Egidio che sono già stati dati in appalto e partiranno probabilmente a fine marzo. È previsto inoltre un lavoro di ristrutturazione e messa in sicurezza del tratto stradale che dalla Statale 16 prosegue per via Ennio Ruzzi e che comprende circa i primi 400 metri. Questo intervento comporterà anche il rifacimento del marciapiede e del corrimano».

Ha aggiunto Rausei: «Vorremmo da parte del Comune campagne di sensibilizzazione contro le truffe, in special modo nei confronti degli anziani che purtroppo sono le vittime predilette dei malintenzionati. Magari si potrbbe intervenire o con degli incontri o distribuendo opuscoli informativi, seguiti da una chiara spiegazione».

«La sicurezza – ha spiegato il sindaco – è un problema importante e cerchiamo sempre di intervenire a riguardo. Ad esempio quest’estate abbiamo fatto lavorare di più i vigili urbani. L’idea dell’opuscolo era già in cantiere e si potrebbe realizzare sempre in collaborazione con la Polizia Municipale».

Presenti all’incontro anche l’assessore delegato ai rapporti con i quartieri Alessandro Carosi, l’assessore ai lavori pubblico Graziano Cognigni, l’assessore alla cultura Luciano Bruni, l’assessore ai servizi sociali Anna Maria Cerolini, l’assessore all’ambiente Marco Malaigia, i consiglieri Enzo Alesiani e Arnaldo Adami.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 732 volte, 1 oggi)