SAMB. L’iniziativa denominata “Tifosi Pro Samb” da noi promossa lo scorso agosto è a un bivio, è indispensabile decidere come andare avanti dopo un periodo di stallo. Ma anche decidere, se è il caso, di restituire le quote versate. Una decisione quest’ultima che risulterebbe amara e segnerebbe un fallimento che i vari soci vorrebbero evitare. O, perlomeno, così mi hanno riferito, ritengono che prima di chiudere l’associazione sarebbe il caso di parlarne a quattr’occhi con la società rossoblu e in particolare con presidente e vice presidente.

Ho girato l’invito a Sergio Spina che, dopo aver confermato la sua condivisione con l’iniziativa, espressa davanti alle nostre telecamere venti giorni fa,ha accettato con entusiasmo, vista la passione e la trasparenza delle persone che hanno aderito. «Proviamo a vedere quanti altri sportivi ci sono, così appassionati e decisi ad aiutare disinteressatamente il club rossoblu, come quelli di Tifosi Pro Samb», ci ha detto.

L’incontro è fissato per giovedì prossimo 4 febbraio, ore 21, presso la nostra sede in via Val Gardena 5, quartiere Agraria a Porto d’Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.600 volte, 1 oggi)