ASCOLI PICENO – Giovedì 4 febbraio alle ore 19:30 presso il Boccaccio Life di Ascoli verrà inaugurata la personale di Sandro Riga dal titolo: “Il Carnevale Ascolano”.

Febbraio è tradizionalmente il mese del carnevale e la mostra fotografica del Boccaccio Life di Ascoli Piceno, inserita nell’ambito della rassegna “FRA(m)MENTI – Obiettivo Fotografia”, non poteva che essere dedicata a questa manifestazione molto sentita in città.
Una città in maschera: Ecco come si può definire Ascoli nel periodo di Carnevale: una città che diventa un grande palcoscenico in cui si recita la storia locale – e non solo – e la si usa per esternare i contenuti di quella sua anima che per tanti mesi rimane sommersa.

Un palcoscenico dove tutti indistintamente diventano attori, protagonisti se mascherati o comprimari se spettatori. Questo è il motivo per il quale il Carnevale Ascolano viene considerato unico al mondo nel suo genere; per partecipare non bisogna solo travestirsi, ma occorre anche scendere in piazza e fare “cabaret”. Le sue origini risalgono a tempi molto lontani, infatti ci sono statuti risalenti al 1800, ma le prime immagini fotografiche – a firma dello studio Coppola-Tarquini-Cavicchioni – sono datate 1910.
Successivamente altri fotografi presero a documentare la manifestazione. Tra questi, Sandro Riga, che con il fratello Domenico, dal 1965 ad oggi ha documentato con splendide fotografie a colori questa piacevole tradizione. Le quali immagini, oltre a poterle ammirare in questa mostra al Boccaccio Life, sono state proposte anche nel libro del compianto professor Luca Luna sulla storia del Carnevale Ascolano, assieme a quelle precedenti degli studi Tarquini, D’Emidio, Di Carmine, Perini, La Bolognese ed altri.

Dopo l’inaugurazione seguirà un buffet offerto dalla direzione del locale con la degustazione di vini della Cantina Perozzi di Ripatransone.

La mostra resterà aperta tutti i giorni, fino al 28 febbraio, in orario di apertura del locale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 885 volte, 1 oggi)