ANCONA – Iniziano le attività di “Distretto Culturale delle Marche”, il sistema di relazioni che ha come scopo quello di promuovere la cultura. Si svolgerà infatti ad Ancona il 2 febbraio presso la Loggia dei Mercanti il primo seminario promosso dalla Regione Marche Assessorato Turismo, Beni e Attività Culturali, Commercio e dall’Amat che vede gli interventi di Vittoriano Solazzi Assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Marche, Pietro Marcolini, l’Assessore al Bilancio della Regione Marche, Michele Trimarchi docente di Economia della Cultura all’Università degli Studi di Bologna e Alessia Mariotti docente di Geografia Economico-Politica presso la Facoltà di Economia dell’Università di Bologna, sede di Rimini.

Il seminario è un primo importante ed atteso momento di confronto tra operatori, tecnici e istituzioni su una realtà di grande interesse a livello regionale. L’evento culturale, che ha inizio alle ore 15, è un incontro pubblico al quale sono invitati ad intervenire tutti gli interessati al tema, addetti ai lavori e non. Si partirà dalle domande: che cos’è un distretto culturale? Quali sono le peculiarità per una sua attuazione nelle Marche?

L’incontro quindi propone una riflessione su un aspetto strategico per lo sviluppo delle Marche anche alla luce della normativa regionale in materia di beni e attività culturali recentemente approvata dall’Assemblea legislativa regionale e apre la strada al secondo appuntamento proposto dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche il 5 febbraio a Jesi presso il Teatro Studio Valeria Moriconi dal titolo “Obiettivo museo: esperienze a confronto”. Per informazioniè possibile contattare l’Amat allo 071.2075880, l’ufficio Cultura della Regione Marche, allo 071.8062710 o visitando il sito www.cultura.marche.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 628 volte, 1 oggi)