ASCOLI PICENO – Donati cerca una casacca per il prossimo campionato elettorale regionale, ma intanto riceve una risposta dall’onorevole dell’Udc Amedeo Ciccanti: «Non ho stoppato io il suo passaggio all’Udc – spiega – Noi siamo un partito democratico dove le candidature non vengono imposte dall’altro ma maturano e si condividono dal basso e dagli organi di partito locale».
«Casini sa bene che queste sono le procedure e alla richiesta ricevuta personalmente di Donati di voler passare con l’Udc, questa è stata passata al sottoscritto perchè fosse rappresentata al segretario provinciale che però non ha mai potuto riscontrarla direttamente con l’interessato. Probabilmente Donati ama parlare con i vertici romani piuttosto che con i rappresentanti locali dei partiti, ma questo può valere per altri e non per l’udc che ogni giorno è abituato a confrontarsi con la realtà locale, convinti come siamo che non ci sono più i ‘padroni’ dei voti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.228 volte, 1 oggi)