SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quest’anno a creare qualche preoccupazione in più per il turismo, ci si è messo anche il calendario. Poiché mancherà l’effetto “ponti di primavera”, del 25 Aprile e del 1° maggio, che cadranno rispettivamente di domenica e sabato. Occorre guardarsi intorno per individuare nuove opportunità finanziarie per abbattere quanto meno il costo del personale e dell’assistenza tecnica.

Partendo da queste considerazioni e soprattutto dal fatto che le domande possono essere presentate dal prossimo 1° febbraio, la Confcommercio provinciale ha organizzato per giovedì 28 Gennaio, con inizio alle ore 15, presso la propria sede sambenedettese di via Bianchi 36, un incontro illustrativo del “Progetto Ar.Co”.

In pratica per le imprese artigiane e commerciali (settore turismo) sono stati stanziati contributi da 3 a 5 mila euro, per ogni lavoratore assunto a tempo indeterminato e contributi pari al 75% del valore della consulenza richiesta, fino ad un massimo di 5.000 euro, per l’accrescimento del livello di competitività. Quest’ultimo aspetto è particolarmente importante poiché l’accrescimento della competitività è una necessità per quegli imprenditori che intendono superare più agevolmente questo momento di crisi economica.

All’appuntamento convegnistico, coordinato dal direttore Confcommercio Giorgio Fiori e presieduto dal presidente Confcommercio di San Benedetto del Tronto, Fausto Calabresi, presenzieranno i funzionari di “Italia Lavoro”, soggetto attuatore del progetto Ar.Co che ne illustreranno tutti i dettagli, rispondendo anche a quesiti personali. All’incontro oltre agli operatori turistici, di attività di servizi e di intrattenimento sono stati invitati anche i Consulenti del Lavoro ed i Commercialisti del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 535 volte, 1 oggi)