ASCOLI PICENO – In occasione della Giornata della memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”, il Comune e la Provincia di Ascoli Piceno organizzano un incontro, presso il Cinema Multisala Piceno (Largo Manzoni), rivolto agli studenti degli Istituti Superiori del territorio.

Alle ore 9, davanti ad una platea di oltre 200 ragazzi, verrà proiettato il film “Perlasca: un eroe italiano”, al termine del quale si terrà un dibattito sull’Olocausto e sulla Shoah con la partecipazione del sindaco Guido Castelli, del presidente della Provincia Piero Celani, del prefetto Pasquale Minunni e del docente universitario Filippo Ieranò.

In mattinata si svolgerà anche la cerimonia di consegna delle medaglie del ricordo d’onore a 10 deportati e ai familiari di quelli deceduti che hanno vissuto la terribile esperienza di vita nei campi di concentramento. La scelta del lungometraggio è ricaduta su “Perlasca: un eroe italiano”, frutto della co-produzione tra Rai Fiction, France 2 e Focus Film, per la straordinarietà della storia di un uomo che, pressoché da solo, nell’inverno del 1944 a Budapest riuscì a salvare dallo sterminio nazista 5.218 ebrei spacciandosi per Console spagnolo.

Emersa dopo un silenzio durato quasi mezzo secolo, la storia di questo “eroe per caso”, il cui nome oggi si trova a Gerusalemme tra i Giusti delle Nazioni, dimostra che per ogni individuo è sempre possibile assumersi la responsabilità personale per la difesa della vita e dei diritti umani. Giorgio Perlasca è morto il 15 agosto del 1992. È sepolto nel cimitero di Maserà, a pochi chilometri da Padova. Ha voluto essere sepolto nella terra con al fianco delle date un’unica frase: “Giusto tra le Nazioni”, in ebraico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.369 volte, 1 oggi)