GROTTAMMARE – Questa settimana un doppio appuntamento con la XV stagione “I sensi e il cuore – Visioni, ascolti, degustazioni e altre ESPerienze di creatività sociale” a cura di Blow Up, al Kursaal dalle 21,30.

Per l’iniziativa “Contro tutti i totalitarismi” mercoledì 27 gennaio sarà proposta la proiezione di Canto del popolo ebraico massacrato di Moni Ovadia, uno spettacolo inedito prodotto dalla Rai ripreso dal capolavoro di Yitzhak Katzenelson, uno dei più bei libri sulla Shoà. È previsto un contributo storico-letterario con l’intervento di Costantino Di Sante e Sergio Vallorani.

Venerdì 5 febbraio l’iniziativa Contro tutti i totalitarismi tornerà con una serata anche per il “Giorno del ricordo” e un altro spettacolo di Moni Ovadia.

Venerdì 29 gennaio sarà invece proposta la proiezione di Il grande silenzio di Philip Gröning, un documentario sulla vita dei monaci e sul tempo: quello della preghiera e quello del cinema. Perché quel tempo potesse scorrere sulla pellicola, il regista ha condiviso coi monaci quattro mesi della sua vita: partecipando alle meditazioni, alle messe, alle lodi, ai vespri, alla compieta (l’ultima delle ore canoniche), ritirandosi in una cella in attesa di ripetere nuovamente l’ufficio delle letture.

Sono previsti l’introduzione e il commento di Andrea Fioravanti, critico e ricercatore dell’Università di Perugia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 692 volte, 1 oggi)