SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Due milioni e 900mila euro. Per tutta la costa marchigiana. Un po’ pochini, se pensiamo che per il ripascimento della sola San Benedetto occorre circa un milione di euro. Ma per ora questo c’è.

Quasi tre milioni di euro, freschi freschi, stanziati dalla giunta regionale per interventi di tutela delle coste, in particolare per riparare i danni compiuti dalle mareggiate in luoghi come la pista ciclabile fra Grottammare e Cupra o il molo sud del porto di San Benedetto.

Fondi stanziati esclusivamente dalla Regione: è questa la polemica che hanno fatto prima l’assessore regionale Gianluca Carrabs e poi il sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, reduce dall’incontro di Ancona proprio con Carrabs alla presenza di tutti gli amministratori pubblici dei Comuni lungo la costa marchigiana.

Gaspari ringrazia Carrabs però mette in luce che lo Stato potrebbe fare di più e contribuire con fondi propri.

Ma tant’è. Per ora ci sono quei due milioni e 900mila euro. Del ripascimento e delle nuove scogliere a San Benedetto si parlerà prossimamente. In un nuovo incontro questa volta solo fra l’assessore regionale e il Comune delle palme.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 597 volte, 1 oggi)