MARTINSICURO – Scoperta una refurtiva di borse in un furgone diretto in Romania. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Alba Adriatica domenica 24 gennaio a seguito di alcuni controlli alla circolazione stradale hanno fermato per degli accertamenti un mezzo con targa rumena nei pressi del casello autostradale Val Vibrata. Da un’ispezione sul furgone sono state trovate 150 borse risultate rubate la sera precedente presso il punto vendita “Ripani pelletteria” a Villa Rosa, oltre ad un cellulare e due fotocamere digitali, rubati invece presso un’agenzia immobiliare di Villa Fiore di Alba Adriatica.

Sul furgone al momento della perquisizione erano presenti il conducente del mezzo, un cittadino rumeno con regolare licenza di corriere risultato estraneo ai fatti, e Lucian Lificiu, rumeno di 30 anni domiciliato a Martinsicuro. L’uomo, che sul furgone si trovava come passeggero, stava tornando in Romania per portare la merce che sarebbe stata poi successivamente rivenduta. Non ha saputo dare spiegazioni sulla provenienza delle borse ed è stato arrestato con l’accusa di ricettazione.

Ora le indagini dei Carabinieri sono volte a scoprire se il rumeno sia stato, assieme ad eventuali complici, uno degli autori materiali dei furti dei giorni precedenti a Villa Rosa e ad Alba Adriatica oppure se si sia procurato la merce attraverso terze persone.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.070 volte, 1 oggi)