SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Piano di Spiaggia bipartisan, Piano di Spiaggia elettoralistico per accattivarsi i concessionari balneari”. Lo sostiene Daniele Primavera, consigliere comunale di Rifondazione Comunista, dopo che due consiglieri regionali (Sara Giannini del Pd e Vittorio Santori del Pdl) hanno presentato una proposta di modifica della legge regionale sul piano di gestione delle aree costiere.
La proposta riguarda una previsione che potrebbe essere concessa dai singoli Piani di Spiaggia comunali. Quella di consentire nella fascia di arenile fra la battigia e la fascia edificabile la realizzazione di pavimentazioni in legno a carattere stagionale, dalla profondità non superiore al 10% della profondità massima dell’intera concessione demaniale. In questa nuova fascia sottratta alla spiaggia pura e semplice potrebbero essere installati arredi mobili e strutture ombreggianti, sempre a carattere stagionale.
Per Primavera la proposta Pd-Pdl proprio non va. La ratio della proposta, per l’esponente comunista, è un tentativo di “seduzione” elettorale della categoria dei concessionari balneari. Dietro la proposta di modifica della legge, secondo Primavera, ci sarebbe la spinta di Paolo Perazzoli in veste di rappresentante regionale della Confesercenti, associazione fautrice di molte rivendicazioni della categoria balneare (qui la sua replica).
Afferma Primavera: «Dal punto di vista di Perazzoli può essere anche comprensibile. Ma è scandaloso che il Comune di San Benedetto approvi un Piano Spiaggia palesemente in contrasto con la legge regionale sulla costa, e poi si tenti di modificare le norme regionali per far riportare i conti. E’ un comportamento berlusconiano».
Secondo l’esponente comunista, infine, se approvata questa modifica restringerebbe ancor di più lo spazio dedicato ai tradizionali ombrelloni e lettini negli chalet. Con due risultati: sovraffollamento delle spiagge sambenedettesi e aumento dei prezzi per affittare un posto al sole.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.199 volte, 1 oggi)