ASCOLI PICENO – Novità “verdi” per Confindustria di Ascoli Piceno. L’associazione ha costituito nei giorni scorsi al suo interno la nuova Sezione “Energia e nuove tecnologie” che vede la partecipazione di importanti aziende del territorio operanti nel settore dell’energia e delle fonti energetiche rinnovabili, le cosiddette “nuove energie”.

Obiettivo del presidente Bruno Bucciarelli è quello di riunire tutti gli operatori di un comparto, quello dell’energia, che potrà avere un ruolo determinante per qualsiasi progetto di rilancio del sistema economico locale e per la diffusione della cultura delle fonti energetiche rinnovabili sul territorio.

La sezione verrà presieduta, per il triennio che va dal 2010 al 2012, dall’imprenditore Giovanni Cimini della Western Co di San Benedetto del Tronto che si avvarrà del supporto dei Vice Presidente Felice Santarelli della società Inergia Spa e Ivo Velletrani del gruppo Enel.

Faranno parte del Consiglio Direttivo Giancarlo Romanucci della Restart, Nazzareno Torquati della Toral Srl, Pino Fusco della Troiani & Ciarrocchi Srl e Lino Coccia del Consorzio Costruttori Impianti Tecnologici.

Nel programma del nuovo presidente Cimini c’è la proposta di promuovere nel Piceno un distretto tecno industriale dell’energia che possa facilitare comportamenti virtuosi del tessuto imprenditoriale locale, sostenendo in un’ottica distrettuale le esigenze formative, organizzative e finanziarie delle singole aziende.

Una delle priorità della nuova sezione “Energia e nuove tecnologie” sarà anche quella di facilitare l’accesso al credito delle imprese impegnate a vario titolo nel settore dell’energia che oggi più che mai hanno necessità di essere supportate dal mondo bancario.

Tra gli impegni programmati anche lo sviluppo della bioeconomia nel Piceno con l’obiettivo di mettere a disposizione della collettività prodotti e servizi eco compatibili rimodellando l’attività produttiva compatibilmente al territorio e alla sicurezza ambientale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 769 volte, 1 oggi)