COLLI DEL TRONTO – «Il mondo cresce grazie alle persone che hanno coraggio»: usa queste parole Filippo Olivieri, imprenditore turistico già proprietario dell’hotel Parco dei Principi a Grottammare (nonché politico del Pdl e attuale assessore provinciale allo Sport) per inaugurare la sua nuova gestione dell’hotel Villa Picena, prestigiosa e nota struttura di Colli del Tronto.
Nel corso di una serata perfettamente organizzata, Olivieri ha avuto modo di illustrare le ambizioni relative a Villa Picena e il percorso imprenditoriale ed umano che lo ha portato a questo passo: «Devo molto a mio padre, che mi ha insegnato di non pensare mai al denaro, di scegliere sempre quel che ritenevo giusto perché così il denaro sarebbe arrivato, e di essere sempre umile perché nel mondo ci sono sempre persone più intelligenti, ricche e belle».
«Ho compiuto questo passo con umiltà e silenzio – ha continuato Olivieri – perché non volevo essere accusato di spavalderia e neanche essere oggetto di invidie, questo male che frena il nostro territorio e non solo. Unendo le potenzialità dell’hotel Parco dei Principi, più votato al turismo e al tempo libero, con quelle dell’hotel Villa Picena, invece pensato più a supporto della produzione, ho pensato di far nascere quello che era un po’ un mio sogno fin da bambino, quasi disneyano, e così ho deciso di costituire la Olivieri Entertainment, che non si occupa soltanto di ricettività. Ad esempio abbiamo aperto una azienda agricola che produce olio e vino: non tanto per una commercializzazione ma per servire ai nostri clienti direttamente i prodotti della nostra terra».
«Per ora qui a Villa Picena non è presente una beauty farm – ha continuato Olivieri – che invece si trova nell’altra ala, più piccola, chiamata Valery, e che presto verrà inaugurata. Ma la mia ambizione è quella di fare di Villa Picena il primo hotel a cinque stelle della Regione Marche».
Villa Picena è una dimora signorile del 1860 e sorge all’interno di un suggestivo parco secolare di circa 8 mila metri quadrati. Dotata di 41 camere, è spesso stata utilizzata in passato anche per cerimonie.
Presenti alla serara inaugurale di giovedì 21 gennaio numerose autorità: tra gli altri il presidente della Provincia Piero Celani, arrivato non appena terminato il Consiglio provinciale, una folta rappresentanza della giunta provinciale tra cui il vicepresidente Pasqualino Piunti, l’assessore al Turismo Bruno Gabrielli, il vescovo di Ascoli Piceno Silvano Montevecchi, il sindaco di Colli del Tronto Tommaso Cavezzi (ha donato a Olivieri uno studio comunale sulle ville di Colli e in particolare su Villa Picena), il sindaco di Grottammare Luigi Merli, il sindaco di Ascoli Guido Castelli («Filippo è persona dotata di umanissimo candore»), diversi consiglieri provinciali del Pdl, Giorgio Fiori di Confcommercio.
Presente anche il presidente dell’Ascoli Calcio Roberto Benigni che ci ha confidato «di trovare in questa serata un clima nuovo e diverso: ci troviamo finalmente assieme, imprenditori di Ascoli, di San Benedetto e della Vallata, superando antichi steccati che non hanno più ragion d’essere. Credo che grazie a questo incontro nascerà qualcosa».

nota di servizio: al termine della serata è risultato smarrito un paio di occhiali con montatura verde, chi li avesse sbadatamente presi è pregato di riportarli alla direzione dell’hotel Villa Picena

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.884 volte, 1 oggi)