SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Forse pian piano qualcuno inizia a prendere a cuore il panorama culturale e d’intrattenimento che da troppo tempo ormai naviga nell’apatia e nella banalità.

Natalino Capriotti, proprietario del Brevevita di Centobuchi, e Paolo Forlì, titolare del Pao sul lungomare di San Benedetto, hanno presentato i nuovi programmi per le serate musicali del 2010.

Il Brevevita, piccolo locale dalla capienza massima di 50 persone, ogni giovedì propone delle serate di musica live promuovendo artisti nostrani e stranieri, appartenenti al circuito della musica indipendente e quindi molto poco conosciuti. I generi presi in considerazione sono vari ma la costante è la qualità degli artisti e delle loro proposte. Finora il bilancio è stato positivo, anche grazie al sostegno del Comune di Monteprandone e alla collaborazione con la birra Menabrea che contribuisce all’organizzazione degli eventi.

Tra le prossime serate da segnalare quella dell’11 febbraio con il cantautore pescarese Giuliano Clerico il quale il 15 febbraio aprirà anche il concerto di Dente al teatro Concordia. Il 18 febbraio altra data importante per la presenza di un trio di puro rock n’ roll proveniente dal Belgio, “The experimental tropic blus band”; infine il 13 maggio, data in cui si chiudono i giovedi live del Brevevita, sarà ospite un duo palermitano, formato da grancassa e chitarra, dal nome “Il pan del diavolo”, molto apprezzato dalla critica musicale. I concerti hanno inizio alle 22.00 con ingresso gratuito. Da segnalare anche “Bombe Acustiche”, l’aperitivo musicale ogni domenica fino a maggio.

Anche il Pao, con il Forlì politico-imprenditore (anche se ripete spesso che nel 2011 terminerà la sua avventura in consiglio comunale e non si ricandiderà) non vuole essere da meno e continua a proporre i suoi martedi live fino al 25 maggio che prevedono quasi sempre due gruppi per serata, vista anche la maggiore capienza del locale.

In programma ben 34 gruppi di cui quattro americani e tre europei, per non parlare della prolifica scena marchigiana con ben 8 gruppi a rappresentarla. Prevista anche una serata tutta speciale per il 17 marzo, giorno in cui si celebra la tradizionale festa irlandese di San Patrizio, durante la quale verranno serviti fiumi di Guinness, tradizionale birra irlandese nonché collaboratrice nell’organizzazione degli eventi musicali. Ospite della serata Bob Corn. Altri nomi da segnalare i Jack Stafford Foundation da Amsterdam (26 gennaio), Psichomotricity in Kindergarten (23 febbraio) e Eugene Chadbourne dagli USA (2 marzo), i PUT da Parigi (20 aprile) e molti altri. Anche in questo caso l’ingresso è gratuito e lo start è previsto per le 22.00. Il venerdi, inoltre, presso il Pao Piccolo di via San Martino sono previsti dei concerti acustici, il prossimo vedrà come ospite Angus Mc Og.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.025 volte, 1 oggi)