SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Diverse le novità per questa 15esima edizione di Scultura viva, che si terrà dal 19 al 26 giugno 2010, prima fra tutte il momento di importante scambio culturale tra il Simposio internazionale “Scultura Viva” di San Benedetto del Tronto ed il Simposio internazionale della città di Tokoname, una città giapponese della Prefettura di Aichi, di circa 50 mila abitanti, situata anch’essa sul mare, nella parte centrale del Giappone.

A Tokoname è attivo da diversi anni un Simposio internazionale di scultura, il “Tokoname Simposio” che ha la particolarità di essere biennale e di diventare, ogni quattro anni, itinerante, tanto da portare gli artisti nel 2002 a New Delhi in India, nel 2006 a Katmandu, nel Nepal e quest’anno, dopo quattro anni, si terrà appunto in Italia, a San Benedetto.

Parteciperanno così a “Scultura Viva”, in rappresentanza di Tokoname, 5 scultori giapponesi che verranno indicati dal coordinatore per la parte giapponese, lo scultore Nobushige Akiyama. Oltre ai cinque scultori giapponesi, che faranno parte naturalmente della Sezione “Artisti Internazionali”, parteciperanno al Simposio, come sempre, uno scultore per la Sezione  “Artista Locale” ed uno scultore per la Sezione “Artista Giovane”.

«Vista l’eccezionalità dell’edizione – spiega l’organizzatore Piernicola Cocchiaro presidente dell’associazione l’altrArte –  il programma della settimana artistica sarà più articolato rispetto a quello degli anni scorsi e oltre alla estemporanea di scultura che si terrà al molo sud per l’intera settimana e alla mostra di sculture degli artisti invitati, che si terrà presso la sala consigliare del  Comune, è previsto anche un incontro con l’Istituto Giapponese di Cultura di Roma che patrocina l’evento e una serata musicale al molo sud».

Anche quest’anno collaboreranno all’iniziativa l’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme” che ospita gratuitamente gli scultori da 14 anni, la Ditta “Elettropneumatica snc” dei Fratelli Ottaviani, di Porto d’Ascoli, che dalla nascita di “Scultura Viva”, fornisce gratuitamente la macchina per la produzione di aria compressa ed i tecnici per l’assistenza agli Scultori e come sempre l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Ascoli Piceno e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

Alla fine di gennaio inizierà la selezione degli Artisti che hanno fatto la richiesta di partecipazione e a metà Febbraio si sapranno i nomi del gruppo dei sette Scultori che parteciperanno al Simposio 2010 e dello Scultore di  riserva.

Scultura viva è nata nel 1996, come edizione sperimentale. Da allora, fatta eccezione per il 2006 a causa del Commissariamento, si è tenuta ogni anno e sempre nell’ultima settimana di giugno, regalando alla città di San Benedetto e al suo territorio, un patrimonio artistico di ben 105 sculture realizzate da oltre 95 scultori provenienti da ogni parte del mondo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 535 volte, 1 oggi)