MONTEPRANDONE – Il Comune di Monteprandone vuole aiutare le famiglie in difficoltà, per questo ha approvato interventi specifici secondo le finalità della legge regionale 30/98. Gli interventi vanno a favore delle politiche abitative, ovvero contributi per gli affitti, e delle politiche a sostegno della natalità, sia per la nascita che per l’adozione.

Ma i fondi andranno a sostenere anche i lavori di cura e gli interventi sociali di assistenza domiciliare per i malati oncologici, gli interventi sociali per anziani non autosufficienti o con problemi di salute mentale, gli interventi per minori in situazioni multiproblematiche di ordine psico-sociale-sanitario e il superamento di situazioni di disagio sociale o economico.

Chiunque volesse beneficiare di tali interventi può farne richiesta, utilizzando l’apposito modulo di domanda preposto, entro e non oltre il 26 febbraio. La domanda, indirizzata al Sindaco, dovrà essere corredata da una dichiarazione sostitutiva unica e/o attestazione Isee, il limite dell’indicatore della situazione economica equivalente previsto per accedere al beneficio, è pari a 7 mila euro, elevato a 10 mila euro, solo per gli interventi a favore delle politiche operative.

Il fac simile del modello di domanda è scaricabile dal sito internet del Comune di Monteprandone e disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali dalla signora Maria Cristina Ceroni, in Via Limbo 1, al quale ci si può rivolgere per qualsiasi altra informazione nell’orario di apertura al pubblico, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e martedì e giovedì dalle 16 alle 17.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 510 volte, 1 oggi)