SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arrivano le prime reazioni all’istituzione dell’Unità di Crisi per il Piceno da parte del Ministero dello Sviluppo economico, chiesta dal presidente della Provincia Celani su mozione del consiglio provinciale. Il gruppo di Rifondazione Comunista, rappresentato da Gabriele Illuminati e Massimo Rossi, si dice soddisfatto e rivendica: la mozione poi approvata, non senza contrasti, dal consiglio è stata presentata da noi.
Spiega Illuminati: «La decisione del Ministero ci dà ragione: la task force è composta da esponenti di primo piano, persone con alte competenze e professionalità. Ma dopo questo annuncio vogliamo che si passi subito ai fatti con la redazione di un cronoprogramma dei lavori».
Rifondazione, poi, si associa alla richiesta già fatta dalla maggioranza: «Chiediamo che sia inserito nel gruppo di lavoro un esponente scelto dalla Provincia, che sia garante del buon funzionamento dei lavori». Secondo Illuminati e Rossi «l’intervento delle pubbliche amministrazioni nella risoluzione delle crisi industriali è possibile, come dimostra il ruolo della Regione Piemonte nella risoluzione della crisi Pininfarina, con l’acquisto dello stabilimento e l’affitto alla De Tommaso, che ha avviato un piano di rilancio salvando 1200 posti di lavoro. Dopo tante parole ora è il momento di passare ai fatti, come ci chiedono i lavoratori del nostro territorio».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 586 volte, 1 oggi)