ASCOLI PICENO – Un’esplosione nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 gennaio ha danneggiato l’ingresso del circolo Casa Puond Italia di Ascoli Piceno di Via della Fortezza, la cui inaugurazione è prevista per sabato 16. Un petardo probabilmente, secondo quanto hanno potuto appurare i Carabinieri avvisati da un gruppo di militanti. Le indagini proseguono da parte della Digos. Non si sono verificati danni a persone, ma è stato comunque danneggiato l’ingresso del circolo del movimento che, pur dichiarandosi apartitico, si rifà a ideali e principi riconducibili alla cultura della destra sociale.

«Un atto vigliacco e inaspettato – commenta il responsabile del circolo Giorgio Ferretti, che assicura – domani inaugureremo ugualmente la sede».

Sull’episodio interviene anche l’assessore provinciale Antonini: «Si tratta – afferma in una nota – di piccole avvisaglie (si ricorda anche l’incendio appiccato recentemente all’auto del vice sindaco di Spinetoli) che potrebbero celare l’avvio di un clima difficilmente controllabile riportandoci indietro a tempi che fortunatamente non esistono più. Esprimo – continua l’assessore Antonini – una forte condanna a qualsiasi atto di violenza e dimostrativo che è proprio di un modo di agire di stampo mafioso che non appartiene e mi auguro non appartenga mai alla cultura del nostro territorio».

«Noi come politici – conclude – possiamo contribuire a rasserenare e a riportare gli animi a toni più pacati, condannando fermamente questi atti di violenza nei confronti di qualsiasi associazione culturale e politica e nella fattispecie esprimo piena solidarietà al Circolo culturale Casa Pound Italia di Ascoli Piceno colpito dall’episodio della scorsa notte».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 640 volte, 1 oggi)