MONTEPRANDONE – Un primo incontro per condividere un progetto. Così il Presidente del consiglio comunale con delega alle Consulte Nedo Tiburtini ha introdotto la riunione indetta per la costituzione della “Consulta dei Giovani”. All’incontro hanno partecipato una ventina di giovani, tutti seriamente intenzionati a collaborare attivamente alla vita amministrativa di Monteprandone.

Il Consigliere delegato per le politiche giovanili Federico Aragrande ha sottolineato le modalità attraverso cui la Consulta opererà: l’organismo infatti farà una cernita delle migliori idee proposte dai giovani, indirizzandole poi all’amministrazione comunale.

Fra le prime istanze presentate dai giovani c’è l’esigenza di creare eventi culturali di spessore, e di utilizzare al meglio la struttura polivalente, ex Anagrafe, che si trova lungo la Salaria a Centobuchi e che a breve verrà completata.

I ragazzi hanno poi discusso della necessità di avere una biblioteca di qualità, dell’accesso ad Internet in tutto il territorio e della possibilità di creare uno spazio informativo sul Bollettino Ufficiale Municipale per veicolare le iniziative della Consulta. Infine il Sindaco Stracci Stracci ha espresso la volontà di organizzare alcuni “esperimenti di democrazia partecipativa” nei quali il ragazzi saranno chiamati a partecipare attivamente alle decisioni fondamentali che riguardano il Comune.

Il prossimo incontro, a cui tutti i giovani del territorio sono invitati a partecipare, è previsto per il 26 gennaio alle 18.30 presso la Delegazione Comunale di via delle Magnolie. In quell’occasione partiranno i lavori per la fase costituente della Consulta e dello Statuto, che verranno poi ufficializzati all’interno di un consiglio comunale aperto previsto nel primo trimestre del 2010.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 673 volte, 1 oggi)