dal settimanale Riviera Oggi numero 801 del 24 novembre 2009 

CUPRA MARITTIMA – La variante generale al Prg redatta dal progettista Luigi Valeri durante l’amministrazione Torquati non era conforme al Piano territoriale di coordinamento della Provincia se non fossero stati rispettati 39 rilievi. Ora il Comune dopo una serie di incontri in Provincia ha fatto le sue osservazioni e ha formulato le risposte a questi rilievi.
Principalmente il Comune ha individuato delle zone agricole circondate di aree urbanizzate da inserire nel computo delle nuove volumi edificatori del Piano Regolatore. Sfruttando così i volumi residui non utilizzati nei piani di lottizzazione già conclusi. «A fronte di 27.900 metri cubi recuperati, ora prevediamo la costruzione di soli 10.700 metri cubi», si legge in delibera. «I nostri progetti hanno tutti un prioritario interesse pubblico», aggiunge il responsabile del servizio Urbanistica Luca Vagnoni.
E poi ha proposto dei progetti specifici nell’ambito di quella che il sindaco D’Annibali ha chiamato « un’urbanistica che guarda al territorio».
Ora la Provincia avrà 90 giorni per dare il suo giudizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 515 volte, 1 oggi)