dal settimanale Riviera Oggi numero 801 del 24 novembre 2009
CUPRA MARITTIMA – Importanti novità urbanistiche per Cupra Marittima, Riviera Oggi ve le spiega nel dettaglio.
Vi parleremo del nuovo parco pubblico a Sant’Andrea, delle nuove zone residenziali a San Silvestro, della nuova chiesa in zona Santi e delle novità relative a Villa Bugiardini e agli hotel.
La premessa d’obbligo è che queste decisioni del consiglio comunale contenute nella delibera 48 dell’11 novembre rappresentano delle controdeduzioni alle osservazioni presentate dalla Provincia di Ascoli, ente coordinatore delle politiche urbanistiche che dovrà nuovamente esprimersi in merito.
SANT’ANDREA Dietro al Castello c’è un’area verde che diventerà un parco pubblico attrezzato. Il proprietario del terreno, che possiede numerose aree sul colle, la cede gratuitamente al Comune che in cambio gli permette di costruire una zona residenziale in un terreno a nord ovest del Castello, in direzione cimitero.
SAN SILVESTRO Due terreni agricoli ormai circondati da zone urbanizzate vedranno la costruzione di due nuove zone residenziali. Si tratta di terreni vicini al ponte dell’autostrada. L’interesse pubblico da parte del Comune, sostiene la giunta, è preponderante, perché i costruttori realizzeranno l’illuminazione, i marciapiedi e le aree di verde attrezzato.
VILLA BUGIARDINI La situazione è nota. L’edificio è passato ai privati che hanno realizzato il collegamento dalla statale al lungomare Romita. L’ex villa, che fino a qualche tempo sarebbe dovuta diventare caserma per i Carabinieri, ora è stata destinata a Residenza protetta per gli anziani. L’impresa ha chiesto al Comune la possibilità di cambiare destinazione d’uso, comprendendo anche la possibilità di realizzare residenze turistiche e case per vacanze. Significa che la Villa Bugiardini perderà la sua destinazione pubblica? Dal Comune precisano: comunque ogni futuro eventuale cambio di destinazione dovrà passare per una variante all’accordo di programma e quindi per una votazione del consiglio comunale.
LA NUOVA CHIESA La Provincia poi ha accolto la proposta del Comune per la realizzazione di un nuovo complesso parrocchiale e di una chiesa in un’area agricola di 13mila metri quadri in zona Santi, già di proprietà della Diocesi
ALBERGHI La Provincia ha accolto le richieste per gli alberghi in zona statale Valmenocchia, ammettendo che il Comune conceda solamente le richieste di aumentare l’altezza massima degli alberghi a 12 metri.
CANTIERI AUTOSTRADA Il Comune poi propone alla Provincia la destinazione a uso ricreativo della zona occupata dal cantiere al tempo della realizzazione dell’autostrada A14, attualmente occupata da piccole strutture abbandonate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 829 volte, 1 oggi)