dal settimanale Riviera Oggi in edicola
Legio Picena-Macerata 34-6

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nonostante le numerose assenze la Legio Picena vince la prima partita del girone di ritorno (c’è da recuperare l’ultimo match di andata con il Cesena) e conferma la sua leadership nel girone. La partita con il Macerata si chiude con un 34 a 6 che la dice lunga sull’andamento della partita. La Legio segna per prima con La Riccia, riciclato nel ruolo di apertura dal coach Pignotti e l’elenco di chi ha fatto la meta sarebbe ancora lungo, ma la cosa che è da notare è la capacità di questa squadra di vincere nonostante le numerose assenze. E’ vero che il campionato è ancora lungo (mancano 9 partite compreso il recupero per finire il campionato) ma la compagine rivierasca, nonostante qualcuno dubitasse sulla mancanza di allenamento per via della pausa invernale, è riuscita a
vincere la partita contro un avversario ormai di alto livello, senza subire mete per giunta.
La concentrazione ora non deve scendere, ma anzi salire perchè domenica 17 gennaio i sambenedettesi affronteranno quella che ancora è la favorita del campionato cioè il San Lorenzo.
La marcia in avanti della Legio prosegue non solo in campionato ma anche nell’attività giovanile fino al settore femminile; sono sempre di più i bambini che si avvicinano al gioco del rugby come alcune ragazze che dalle prossime settimane faranno gli allenamenti al campo Rodi, il venerdì a partire dalle 20.

VERSO LA FUSIONE? Al di là di questo, si rimane in attesa di una risposta da parte della Samb, dopo il gesto compiuto dal presidente della Legio Picena che ha rimesso il suo mandato nelle mani del sindaco Gaspari, nella speranza che il presidente della più antica squadra sambenedettese faccia lo stesso al fine di fare un’unica e nuova società di Rugby a San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 670 volte, 1 oggi)