ANCONA – Mattina di paura nel Piceno e nel Fermano per una serie di scosse di terremoto. La più intensa, di magnitudo 4, è stata avvertita distintamente dalla popolazione intorno alle 9.25, ma non risultano danni a persone e cose. L’epicentro è stato individuato tra Sant’Angelo in Pontano, Loro Piceno (Mc), Montappone e Falerone (Fm), a 25,6 km di profondità. Decine le telefonate arrivate a vigili del fuoco e polizia. Poco prima, alle 9.07, c’era stata un’altra scossa di minore intensità (2,9). E una terza (magnitudo 2,6) poco dopo quella di magnitudo 4. Alle 9.48, scossa 2,6. Domenica un altro sisma, di magnitudo 3,9, aveva colpito la stessa area, seguito da due repliche di più bassa intensità (3,1 e 1,7). Anche in quel caso non c’erano stati danni.

La profondita’ del movimento sismico e’ stata valutata attorno ai 22 km.

Ad Ascoli Piceno il movimento tellurico è stato avvertito distintamente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.366 volte, 1 oggi)