Da Riviera Oggi in edicola a partire da martedì

Serie B2 Maschile: Affittitalia SBT – Firenze Volley 3-0 (25-17; 25-23; 25-21)
Affittitalia: Ciancio (L), Ricci, Ubaldi 11, Campagnani n.e., Medori 4, Di Giacomo, Serafini, Mancini 13, Zagaria 7, Faraone 8, Piccirillo n.e., Baldasseroni 14. All. Massimo Ciabattoni.
Firenze Volley: Della Concordia, Simonelli 2, Sguazzini 8, Cotroneo 6, Biffoli n.e., Alessi (L), Meoni 10, Mannetti 5, Mitti n.e., Marchi 3, Cataldo, Gianassi 3. All. Stefano Marchi.

Nell’atteso match che ha visto affrontarsi le prime due squadre della serie B2 maschile, l’Affittitalia Volley l’ha fatta da padrona. Contro la seconda miglior formazione del campionato, i Sambenedettesi hanno riportato una limpida vittoria per 3 a 0, mantenendo la prima posizione a due giornate dalla fine del girone d’andata.

Il primo set si apre con una Affittitalia molto determinata: subito si porta in vantaggio sull’avversaria che già alle prime battute si mostra un po’ sottotono. Al primo time-out tecnico i ragazzi di Massimo Ciabattoni hanno accumulato un break di 4 punti (8-4), che va aumentando fino al massimo gap di 7 punti (11-4) quando Mancini mette a terra la palla per i Rossoblu. Firenze spezza il ritmo degli avversari chiamando un time-out che ridà ossigeno ai Toscani (12-6). Il muro sambenedettese più volte chiamato in causa contribuisce a distanziare nuovamente gli ospiti. Si arriva al secondo time-out tecnico, 16-6, grazie ad un fallo di posizione di Firenze (un errore di concentrazione che si ripeterà altre volte nel corso della gara). La seconda forza del campionato meraviglia, in questi frangenti, perché appare molto debole rispetto alla fama di compagine ostica che l’ha preceduta. Sul 22-10, si concretizza una delle azioni più interessanti della gara: Baldasseroni costringe la difesa avversaria ad una ricezione imprecisa che manda la palla nel campo sambenedettese, dove ad attenderla e ad approfittarne c’è il capitano Mancini che penetra il muro fiorentino (23-10). Meoni schiaccia (23-11) ma poi i Toscani commettono un’infrazione di doppio palleggio (24-11). Da qui il loro colpo di coda: il set è a un punto di distanza, eppure l’Affittitalia non riesce a segnarlo. Gli avversari si riavvicinano fino al 24-17, ma, grazie ad un Medori in gran forma che riceve bene, il set si chiude sul 25-17.

Nei primi minuti di gioco del secondo set, il Firenze Volley sembra essersi riorganizzato e non vuole perdere l’occasione di pareggiare i conti. Si parte così appaiati fino al 5-5; dopodiché l’Affittitalia si fa trovare in vantaggio al primo time-out tecnico (8-5) conquistato da un grande attacco di seconda linea di Baldasseroni. I ragazzi di Ciabattoni proseguono sempre in vantaggio di 2-3 punti, finché, con Medori in battuta, il divario si amplia a +5 (13-8). L’allenatore Marchi chiama il time-out, ma il risultato non cambia di molto. Solo sul 20-19 il pericolo del sorpasso si fa più concreto, tanto che l’Affittitalia chiama il time-out e, di seguito, entra Ricci a dare man forte: uscirà poco dopo, sul 22-20, sostituito insieme a Faraone, da Ubaldi e Serafini. Il 23° punto rossoblu è un regalo toscano: serve Mancini, ma la palla va a rete; nel frattempo, però, l’arbitro ha fischiato un ennesimo fallo di posizione a Firenze (23-20). La seconda battuta di Mancini va fuori (23-21). Mannetti, invece, realizza un ace (23-22), a cui segue l’ennesimo punto rossoblu ad opera di Baldasseroni (24-22). Gianassi riaccorcia la distanza, ma Mancini non perdona e guadagna l’ultimo punto del set (25-23).

Come nella seconda, anche nell’ultima frazione di gioco, le squadre, inizialmente, procedono appaiate (fino al 6-6). Poi l’Affittitalia inizia ad accumulare un discreto distacco: 8-6 al primo time-out tecnico e 16-12 al secondo (proprio come nel set precedente). Dall’attacco di Meoni che realizza il 17-14, i Sambenedettesi costruiscono un break di 4 punti (21-14), in cui figurano un altro fallo di posizione di Firenze e un muro e un attacco di Faraone. Gli ospiti non demordono ed attuano un contro break: recuperano tre punti (21-17) e costringono Ciabattoni a chiamare il time-out. L’effetto è salutare: a piccoli passi, tra un punto realizzato e uno subito, l’Affittitalia Volley conquista la vittoria (25-21).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 649 volte, 1 oggi)