SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel tardo pomeriggio di sabato una Volante del Commissariato è stata chiamata ad intervenire presso il centro Commerciale La Fontana di Porto d’Ascoli dove una donna, L.Soumia di nazionalità marocchina del ’68, aveva trafugato diversi articoli di merce.

La stessa, accompagnata da alcuni suoi connazionali, è stata rintracciata e fermata in una delle vie adiacenti con addosso ancora la merce rubata per un importo di diverse centinaia di euro. Gli agenti procedevano ad avvertire il responsabile del Centro ed a restituire tutta la merce quindi trasportavano la donna in Commissariato dove emergeva che a suo carico c’era un ordine di espulsione dal territorio nazionale emesso dalla Questura di Ascoli Piceno così come il divieto di far ritorno al Comune di San Benedetto per gli altri tre marocchini.

Su disposizione della Procura l’extracomunitaria veniva tratta in arresto e rinchiusa nel carcere abruzzese di Castrogno. In seguito il Commissariato ha proceduto alla denuncia a piede libero della donna e dei suoi connazionali per il reato di furto in concorso e l’inosservanza al foglio di via obbligatorio dal Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 934 volte, 1 oggi)