Porto d’Ascoli-Acquaviva 3-1

PORTO D’ASCOLI (4-1-3-2): Santarelli, Cipolloni (72’ Mercatili), Fiorino (86’ Massei), Virgili, Ciribè, Mattioli, Cicconi, Malizia, Pelliccioni, Straccia (68’ Cavazzini), Di Girolamo.

A disposizione: Piunti, Catalini, Marchegiani, Sansoni. Allenatore: Grilli

ACQUAVIVA (3-4-3): Chiodi, Casagrande, Parigiani, Vrioni Regi, Starace, Mosca (85’ Assenti), Moroni (52’ Olivieri), Troiani, Amabili, Balletta, Simonetti (57’ Di Donato).

A disposizione: Maroni, Macrì, Calvaresi, Bartolomei. Allenatore: Leli

ARBITRO: Di Marco di Ascoli Piceno

MARCATORI: 78’-87’ Di Girolamo, 85’ Cavazzini, 89’ Vrioni Reggi (A).

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pirotecnico questo Porto d’Ascoli. Contro l’Acquaviva domina tutti i novanta minuti con una gran mole di lavoro per Chiodi che nel finale cede ai pungenti attacchi locali.

Subito in avanti i locali al 7’ con Di Girolamo: entra in area, Chiodi esce tempestivamente mettendo in angolo. Ancora Di Girolamo, cross per Cicconi che al volo manda alto. Al 21’ scatenato Di Girolamo, serve Cicconi, zuccata centrale, Chiodi blocca.

Alla mezz’ora un traversone di Straccia invita in mezzo Cicconi, il tiro ribattuto dalla difesa acquavivana, cade sui piedi di Fiorino, il tiro si spegne sul fondo. Gli ospiti si fanno notare al 33’ con Moroni, dalla distanza la sfera vola di poco alta sopra la traversa. L’ultimo sussulto giunge al 46’ quando un elegante stop di petto e conseguente girata di Pelliccioni sfiora il sette.

La ripresa si apre con il dominio del Porto d’Ascoli. Straccia al 50’ batte una punizione defilata sulla sinistra all’altezza dell’area grande, pennellata angolata che sbatte sul secondo palo. Ci prova poco dopo Di Girolamo, serie di finte su Casagrande, il tiro e Chiodi si salva in angolo.

Al 56’ l’irrefrenabile Di Girolamo prova a mandare in tilt Chiodi con un gioco di gambe: il tiro termina alto. Tocca al 66’ a Mattioli su punizione, parabola leggermente arcuata che finisce fuori. Malizia subito dopo approfitta di un rinvio maldestro della difesa ospite: la conclusione è out. Anche Cavazzini, appena entrato, fa scaldare i motori degli scarpini: una gran botta che la retroguardia arancioceleste manda in angolo.

Le forze biancocelesti non paiono esaurirsi e al 78’ giunge il vantaggio: cross di Fiorino, la palla rimbalza a terra, velato tocco di punta di Di Girolamo con Chiodi battuto. Raddoppia la gioia quando all’85’ un contropiede di Cavazzini mette a sedere Chiodi. Trascorrono due minuti e Di Girolamo porta a tre le marcature grazie al perfetto assist di Cavazzini. L’Acquaviva ha la sola consolazione all’89’ di mettere a segno il gol della bandiera con un pallonetto di Vrioni Regi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 754 volte, 1 oggi)