ANCONA – Ecco le pagelle della Samb
CHESSARI 6 Provoca il rigore stendendo Santoni, ma non poteva fare molto di più in quella situazione; poi viene “graziato” da Rrudho. Per il resto non corre grandissimi pericoli.
OGLIARI 6,5 Propositivo in avanti e sempre grintoso, il capitano mostra di essere tra i più in forma. Trova l’ammonizione cercando di fermare il veloce Santoni.
MENGO 6,5 Protagonista di alcuni recuperi pregevoli, dopo il difficile inizio sbarra la strada alle ripartenze del Piano.
PULCINI 6,5 Come il resto della difesa all’inizio soffre un po’ la velocità di Rrudho e Santoni, poi prende le misure e sfiora il gol in un’incursione in avanti.
NICOLOSI 6 Da qualche tempo non è più brillante cone a inizio campionato; nel complesso, comunque, la sua prova è positiva.
D’ANGELO 7,5 Sbaglia tanto, ma quando si accende è l’uomo in più della Samb: dal “folletto” rossoblu arrivano tanti pericoli per il Piano San Lazzaro e, soprattutto, il gol che decide l’incontro. Sempre più decisivo: è l’under che tutte le squadre di questo campionato vorrebbero.
D’ANIELLO 7 A volte impreciso ma sempre nel vivo dell’azione, è il cuore di tutte le azioni rossoblu. Da uno dei tanti palloni riconquistati nasce il gol della Samb.
RULLI 6,5 Meglio nel primo tempo che nel secondo. La grinta non gli fa difetto, ma il pressing dei dorici lo porta spesso a effettuare giocate precipitose.
ZAZZETTA 6 Bene nel primo tempo: con un un paio di discese mette in difficoltà la difesa del Piano. Poi cala vistosamente, e arriva la sostituzione. Un po’ discontinuo.
CACCIATORE 6 Si vede poco, bloccato dalla marcatura asfissiante dei dorici. Nel secondo tempo un po’ stanco: Palladini lo sostituisce con Gentili.
MENICHINI 6,5 Oggi non trova il gol dopo la doppietta dell’Epifania. Si fa largo a fatica nelle maglie della difesa dorica, ma riesce comunque a rendersi pericoloso. Forse un po’ nervoso per la situazione relativa alla sua possibile squalifica.
GENTILI 6 Entra e gioca prima da seconda punta e poi, dopo l’uscita di Menichini, da prima. Al 37’ della ripresa chiede il rigore, ma trova un cartellino per simulazione. Sembra non aver trovato pienamente la sua collocazione tattica, ma il suo spirito di sacrificio è molto apprezzato da mister Palladini.
ORESTI 6,5 Per lui pochi minuti, ma sembra ormai pienamente recuperato: grinta e geometrie al servizio della manovra rossoblu. Si inserisce bene nell’atipico centrocampo a 3 con Rulli e D’Aniello.
GIANDOMENICO sv Forse sarebbe potuto entrare in campo prima, per dare più soluzioni all’attacco. Trova comunque il tempo per servire un bel pallone a Gentili.

PALLADINI 7 Samb un po’ distratta e nervosa nel primo tempo: i rossoblu vacillano, poi dopo l’errore del Piano dal dischetto prendono fiducia e pian piano tornano a comandare il gioco, pur con troppa imprecisione e precipitazione, prestando il fianco al contropiede del Piano. Nel secondo tempo il mister rossoblu rinforza il centrocampo e la Samb rischia meno: l’espulsione di Malavenda dà un’ulteriore mano e D’Angelo, spostato a sinistra dopo l’ingresso di Giandomenico, trova il gol decisivo. Partita risolta da un episodio, ma la Samb nel complesso ha creduto nella vittoria più del Piano, che nel secondo tempo è sembrato accontentarsi dello 0-0.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.460 volte, 1 oggi)