Scritte in tempo reale

PALLADINI Qualche contropiede di troppo, anche se già nel primo tempo abbiamo ben giocato. La squadra si è presentata bene, con un campo alleggerito. Sono contento che Menichini sia tornato al gol, i suoi gol ci servono. Ho messo Zazzetta perché dobbiamo sfruttare di più le fasce laterali, non è una bocciatura di Giandomenico, anzi, ma in quel momento con il campo pesante ho deciso di fare quella mossa. Zazzetta viene da un piccolo affaticamento ed è diffidato, dobbiamo gestire la rosa in queste gare difficili e ravvicinate. La Fermana sta facendo bene ma lo sapevamo, è una buona squadra, ci prepariamo per il Piano San Lazzaro. Tiriamo poco, è vero, abbiamo fatto un solo gol con tiro da fuori, una punizione di Pulcini. Sì, è una pecca, dovremmo tirare di più.

SPINA Gli avversari erano ben messi tatticamente. Riganò è uno dei giocatori che abbiamo sentito come tanti altri, di cui c’è bisogno nel caso serva rinforzare l’attacco, ma non abbiamo concluso nulla, nell’eventualità che decidessimo di prenderlo siamo d’accordo su tutto, ma ancora non abbiamo deciso di farlo venire a San Benedetto. Abbiamo sentito anche Banchelli, anche con lui siamo d’accordo, ma non abbiamo deciso di farlo venire qui. Riganò ha ancora un problema familiare, la moglie domani dovrebbe partorire per cui è preso da questo tema. Lo stesso vale per Spanò. Da Menichini ci aspettiamo tanto, se si è sbloccato può darsi prendiamo un under di prospettiva, vediamo. Parliamo sempre di questo campionato, per l’anno prossimo speriamo di poterci muovere soprattutto con gli under. Trasferta ad Ancona? I soliti verranno sempre, manca però quella scintilla che riesca a trascinare tutta la città e la gente comune. Gli attaccanti contattati sono esperti, ma nessuno ha il posto assicurato. Riganò se viene a San Benedetto rinuncerebbe ad offerte di squadre superiori anche vicino casa, vuole giocare anche tre o quattro anni, con motivazioni.

MENICHINI Abbiamo iniziato bene, sono contento per i miei due gol dopo un girone di andata secondo me pessimo da parte mia. Non sono sotto pressione, sono tranquillo, il gol comunque è il pane per un’attaccante, così si affronta meglio l’intera settimana. La classifica cannonieri? Io penso alla vittoria del campionato.

CONTI (DS MONTEGRANARO) Abbiamo tentato di fare la nostra gara, abbiamo avuto anche delle occasioni ma dopo il gol sbagliato da Vignaroli abbiamo subito la rete e poi siamo andati in barca perché la Samb ha una rosa di due categorie superiori. Dispiace che sul rigore per la Samb, oltre all’espulsione giusta di Cento, siano poi stati espulsi Del Moro e poi l’allenatore senza che facessero chissà che, in trenta secondi tre espulsi… è una cosa evitabile. Vignaroli aveva già fatto due gol importanti per noi, oggi ha impegnato Chessari all’inizio e si è ritrovato davanti al portiere nella ripresa ma ha perso tempo. Per noi il campionato inizia domenica prossima contro l’Osimana. La Samb ha una rosa super, escono Giandomenico e Menichini e entrano Zazzetta e Gentili. Penso che la Samb non avrà grosse difficoltà a vincere, la Fermana non ha la rosa della Samb e soprattutto i due under rossoblu. So che D’Angelo viene dall’Ascoli, vi hanno dato una grossa mano.

PULCINI Bene, potevamo segnare nel primo tempo, abbiamo anche rischiato qualcosina ma la vittoria è meritata. Nel primo tempo ho sentito che sul mio colpo di testa un tocco della mano con la palla, ho poi visto la foto scattata da Giuseppe Troiani e il tocco era evidente.

CACCIATORE Importante è che si è vinto, poi che abbia provocato l’espulsione è indifferente. Forse devo essere più egoista, ma è importante che la squadra segni, io sono rientrato negli spogliatoi un poco deluso perché potevo fare meglio e segnare, perché a volte non tiro quando dovrei. Sono bravo per la categoria? Sì, ma qualche pecca c’è, evidentemente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.965 volte, 1 oggi)