CASTEL DI LAMA – La notte fra domenica e lunedì una bomba carta ha mandato in frantumi la vetrina della sede del circolo Pd di Castel di Lama.

Commenta Valeria Senesi, esponente del Partito Democratico: «Appresa la notizia, due sono state le sensazioni: la prima di sconcerto per un atto intimidatorio inutile e anonimo sia nel mittente che nel destinatario, la seconda di vergogna per chi, autore e mandante, ha voluto “esternare” vigliaccamente il proprio dissenso politico . Ed allora è subentrato l’orgoglio: l’orgoglio di appartenenza ad un partito che ha scelto di aprirsi a tutti anche con metodi come quello delle primarie per la selezione delle candidature, l’orgoglio di esprimere liberamente valori costituzionalmente riconosciuti come quello avere opinioni politiche e quello di esercitare la libertà di pensiero».

«Tutto questo ci permette di non avere paura – continua la Senesi – ed anche se oggi il coraggio è diventato un lusso di pochi, mi sento privilegiata di condividerlo con quei pochi che apertamente e lealmente sono in grado di confrontarsi sui contenuti e sulle proposte, sicuramente non su violenza e intolleranza. E perché i pochi diventino molti esprimo la mia totale solidarietà ad Enrica Pieragostini segretaria di circolo del PD di Castel di Lama come politica e come donna perché sappia che non è sola nel fronteggiare chi fugge da sempre le responsabilità a tutti i livelli.»

Molti sono stati gli interventi di solidarietà al partito come quello di Luca Gaspari, neo segretario PRC Ascoli circolo “Peppe Fanesi” che esprime solidarietà ai colleghi del Partito Democratico di Castel di Lama.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 549 volte, 1 oggi)