I Divisione maschile: Samb Volley – Amandola Volley 3-0

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’anno 2009 si è chiuso per la Prima Divisione della Samb Volley, con il recupero dell’ottava giornata, non nell’usuale sede della Palestra “S. D’Angelo” dell’Agraria, bensì nello “storico” campo “G. Moretti” di Via Giovanni XXIII. “Storico” perché la società rossoblu è stata lì ideata e progettata dai suoi dirigenti Brutti, Mattioli e Medico, i quali hanno passato in quella palestra molto del loro tempo, come giocatori e come allenatori.

I ragazzi di Marco Mattioli, in tale nostalgica sede, hanno dato battaglia ad un’Amandola Volley poco incisiva ed hanno avuto la bella soddisfazione di chiudere l’anno agguantando gli ultimi tre punti a disposizione.

La formazione casalinga scesa in campo ha presentato delle sorprese. Difatti, l’allenatore, seppur schierando la solita diagonale Brutti-Chiappini, il libero Ciancio e la coppia di banda Petrangeli-Volponi, ha deciso di aggiungere linedita coppia di centrali Scaltritti-Pellei (fuori ruolo).
Già col secondo parziale in tasca, sia per la buona prestazione degli atleti sambenedettesi che per una Amandola sconcentrata e scompaginata, coach Mattioli si è preso la libertà di dar spazio alla panchina, chiamando fuori Brutti. La scelta non si è rivela sbagliata: anche il terzo set, infatti, è stato conquistato.

Nonostante l’assenza del libero Spina e dei centrali Bonfigli e Oddi, la Samb Volley riesce, dunque, a confermare la sua solidità e ad entusiasmare ogni volta il suo nucleo di affezionati. I tre punti conquistati mantengono la formazione sambenedettese salda al terzo posto, appena dietro alle due ostiche e temute Grottammare e Grottazzolina

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 616 volte, 1 oggi)