CUPRA MARITTIMA – Come ogni anno, nel periodo Natalizio, il presepe poliscenico permanente “Paolo Fontana”, presso la chiesa della Santissima Annunziata situata nel Paese Alto, apre le sue porte ai visitatori.

Il presepe in questione nasce da un gruppo di appassionati che dal 1973, è poliscenico poichè composto da 19 scene riguardanti alcuni dei momenti più salienti della vita di Gesù. L’opera è stata dedicata al loro amico presepista scomparso nel 1985 Paolo Fontana, tra i promotori del progetto.

Le statuine, di 20 centimetri di altezza, sono modellate in terracotta da artisti spagnoli di fama internazionale presenti in Italia in pochi Presepi.

Le ambientazioni e gli sfondi sono in gesso lavorato dagli organizzatori secondo la scuola dei Maestri presepisti Catalani. La maggior parte delle piante che fanno parte delle scene provengono anch’esse dalla Spagna e sono realizzate in piombo o terracotta.

Seguendo la tecnica della scuola catalana è stato ridotto al minimo l’uso del muschio e dei movimenti privilegiando l’utilizzo del gesso e la cura dei minimi particolari.

I promotori del Presepio aderiscono alla sezione di Ascoli Piceno della “Associazione Italiana Amici del Presepio” che dal 1953 riunisce in Italia tutti gli appassionati del Presepio.

I curatori del presepe poliscenico annualmente ne curano l’abbellimento. Per il 2009 hanno infatti rinnovato la scena “Natività di Nostro Signore Gesù Cristo”

Il presepe è aperto tutti i giorni fino al 6 gennaio 2010, con orari festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, feriale dalle 15 alle 17. Tutte le altre domeniche di gennaio 2010 l’orario sarà dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17.

L’organizzazione è anche disponibile ad aperture fuori periodo a scolaresche o gruppi di appassionati previo preventivo accordo che è possibile stabilire chiamando il numero 0735.778057. Per informazioni è possibile visitare il sito www.presepiocupra.com.

Recarsi presso il presepe è anche una bella occasione per visitare il Paese alto di Cupra Marittima, le sue vie, la sua storia e lo splendido panorama che offre dalle sue mura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.008 volte, 1 oggi)