OFFIDA – Il Comune di Offida si è aggiudicato il contributo messo a disposizione dalla Regione Marche sul bando di sistemazione e riqualificazione delle aree destinate ai mercati. Il contributo ammesso è di 43.750 euro, provenienti dalle casse regionali su un investimento globale di 87.500 euro. Offida ha ottenuto uno dei migliori piazzamenti arrivando sesta tra le ventotto realtà ammesse alla selezione. Il contributo di natura pubblica a fondo perduto, nella misura del 50% del costo complessivo del progetto è stato attribuito ai primi undici comuni.

L’intervento di sistemazione e riqualificazione era rivolto ai Comuni, alle Unioni dei Comuni, e alle Comunità montane per la ristrutturazione delle aree mercatali. Il Comune intende sfruttare questo contributo per migliorare l’area Mercatale di Borgo Leopardi, attraverso una diversità di interventi di sviluppo viabile, sistemazione degli spazi, adeguamento alle norme igieniche, illuminazione ed altre operatività. Il mercato ad Offida ha una sua rilevanza storica e a partire dal tardo medioevo Offida fu centro di intensa vita cittadina, ciò è testimoniato dalla istituzione del mercato cittadino nel 1576 e dagli statuti comunali riformati nel 1524 sotto il pontificato di Clemente VII. Il mercato allora si praticava nei piazzali nelle vicinanze delle chiese e si potevano acquistare sete, lane e spezie. Oggi il mercato settimanale si svolge il giovedi ed occupa spazi del Centro Storico e dell’area Borgo Giacomo Leopardi. Il mercoledì e il sabato è stato localizzato un farm-market di recente istituzione in Borgo Leopardi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 753 volte, 1 oggi)