CUPRA MARITTIMA – Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco Domenico D’Annibali la risposta alle osservazioni mosse dal consigliere di minoranza Franco Veccia (“Vivere Cupra”) e comparse nei giorni scorsi sulla stampa locale riguardo la sabbia scura.

«Innanzitutto si tratta di una scelta che non è dipesa dall’attuale amministrazione, ma è una decisione della Regione concordata con la precedente amministrazione comunale. Noi ci siamo attivati fortemente affinché l’intervento fosse limitato alla sola parte nord del paese, evitando fermamente che venisse coinvolto anche il centro. Erano a nord infatti che si presentavano i maggiori problemi di ripascimento della spiaggia e c’era quindi un effettivo bisogno di nuova sabbia.

È vero, questa sabbia è di un colore più scuro, ma non rappresenta un problema di inquinamento. Ci sono a tal proposito numerosi pareri di esperti che ne garantiscono l’innocuità ed inoltre facciamo notare che tali interventi sono già stati effettuati con successo sulle coste dell’Abruzzo e dell’Emilia Romagna. Il ripascimento rientra tra le attività di tutela della costa, come il recente innalzamento delle scogliere e l’apertura dei varchi a favore dell’attività dei pescatori.

Inoltre l’ordinario ripascimento annuale con sabbia “chiara” verrà effettuato anche per la prossima stagione estiva con conseguente mitigazione degli effetti causati dall’utilizzo di sabbia più scura.

L’amministrazione ci tiene anche a precisare che, al contrario di quanto afferma qualche consigliere di minoranza, la partecipazione e l’incontro con i cittadini è sempre stata la nostra priorità, anzi, proprio uno dei punti forti del nostro programma di governo.

Abbiamo infatti recentemente incontrato i cittadini dei vari quartieri in fase di redazione del bilancio di previsione per cercare di intervenire dove necessario. Più precisamente il 24 novembre c’è stato l’incontro con il comitato numero tre, il 16 dicembre l’incontro con il comitato numero quattro e il 18 dicembre con il comitato numero uno, tutti molto seguiti. I restanti incontri con i quartieri due e cinque, verranno effettuati dopo le feste come richiesto dai rispettivi presidenti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 720 volte, 1 oggi)