Tifosi pro Samb. Stavolta il DisAppunto me lo faccio da solo. O meglio, hanno ragione a farmelo tutti coloro che hanno versato una cifra per far sì che la nuova Samb nasca con il verso giusto. Dopo il grande dinamismo iniziale ha fatto seguito un periodo abbastanza lungo di silenzo tant’è che molti di loro si staranno chiedendo: che fine hanno fatto i miei soldi? I soldi sono dove li hanno messi nè mai è stato fatto un prelievo dal conto. Il motivo del ritardo è dovuto al fatto che, dopo un primo incontro con Sergio Spina, il quale ci disse che avrebbe con piacere avallato il progetto dei primi 35 associati, la brutta partenza e la voglia di arrivare al primato lo hanno tenuto talmente impegnato a livello mentale che fino a prima di Samb-Urbania non se la sentiva di affrontare altre problematiche. Ora raggiunta la vetta («Il posto della Samb è solo il primo e basta» soleva dire spesso nei giorni scorsi) è più sereno e mi ha assicurato, durante la festa rossoblu di ieri sera, che il prossimo 28 dicembre (o il 27) si farà sentire per vagliare la situazione. E’ quello che i sottoscrittori si aspettano e l’ho capito bene da una telefonata di uno di loro. Con voce triste mi ha detto: «Visto che tutto tace, vorrei riprendermi i miei 100 euro». Gli ho risposto che domani (ieri sera) avrei dato l'”ultimatum” al presidente della Samb. «Bè, allora aspetto volentieri perchè credevo che la cosa non interessasse il nostro presidentissimo». A lunedì prossimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.800 volte, 1 oggi)