Da Riviera Oggi in edicola

Serie B2 Maschile: Invicta Terranova – Affittitalia Volley 3-2 (25-21; 25-14; 21-25; 24-26; 15-11)

La seconda sconfitta dell’Affittitalia Volley, in trasferta a Grosseto, arriva al tie-break contro una Invicta Terranova piuttosto motivata, scaldata dal suo pubblico accorso numeroso. Di contro, i Rossoblu, a partire dalla metà del primo set fino a tutto il secondo, sembra che rinuncino a giocare. Il secondo parziale, in particolare, sembra addirittura il peggiore finora disputato. Nel terzo e nel quarto parziale, come accaduto anche in casa con il Prato Volley, i ragazzi dell’allenatore Massimo Ciabattoni reagiscono, vuoi pungolati dal coach, vuoi per amor proprio. Riordinano le idee e con maggior lucidità agguantano il pareggio. Nel tie-break, i Sambenedettesi avrebbero potuto ottenere un risultato diverso, se avessero gestito meglio azioni e situazioni. La gara, si chiude con un 3 a 2 che dispiace, ma che regala un punto importante: quello che tiene ancora una volta l’Affittitalia in testa alla classifica.

La partenza nel primo set, in realtà, non fa presagire il crollo che di lì a poco colpirà la compagine rossoblu: il primo time-out tecnico se lo aggiudica, infatti, l’Affittalia (6-8). Grosseto, non sta a guardare e si porta in vantaggio, grazie anche a tre doppie fischiate al palleggiatore Medori e ai muri efficaci dei suoi atleti. Lo scarto accumulato di 5 punti (19-14) non verrà più sanato dalla squadra ospite. Con l’errore in attacco di Baldasseroni piove sul bagnato (25-21).

L’Affittitalia del secondo set è da dimenticare. Grosseto parte in vantaggio di 4 punti con due muri consecutivi del centrale Giorgi. Per rimanere in partita, i ragazzi di Ciabattoni devono provare a forzare la battuta. Ottengono così due ace (Serafini e Medori) e si portano a -2 (11-9). Qui il crollo psicofisico della formazione sambenedettese: Baldasseroni e Mancini sbagliano e vengono murati; Giorgi dell’Invicta, con i suoi muri, realizza altri punti (16-9). Procede spedita la squadra di casa e acciuffa il 25° punto ancora con un ennesimo muro: Bastianini sigla il 25-14.

Poiché l’Affittitalia Volley ci ha comunque abituati a vedere momenti di difficoltà, ma, al contempo, belle reazioni e grandi rimonte, il terzo set si gioca all’insegna dell’orgoglio. San Benedetto tenta spesso di allungare di qualche punto, ma l’Invicta recupera sistematicamente il gap (6-8; 11-13; 13-15; 15-17).Solo sul 17-18, si può tentare l’allungo. Di Giacomo rientra dopo più di un mese dall’infortunio di Pisa e va al servizio: costringe la ricezione avversaria a mettere la palla nel campo sambenedettese e Zagaria ne approfitta. Tra alcuni errori dei Toscani e buone giocate dell’Affittitalia, il set si chiude sul 21-25.

Nel quarto parziale, si nota la voglia di prevalere dei giocatori sambenedettesi. Grosseto commette dei falli che regalano punti preziosi ai Rossoblu. Cresce Baldasseroni in attacco, mentre Mancini è costretto a rimanere in disparte, causa i suoi ben noti dolori alla spalla. Dopo l’ace del 12-17, la formazione ospite ha un momentaneo smarrimento che gli costa il pareggio a 19 punti.  Si procede di pari passo fino al 24-24, dopodiché Baldasseroni attacca (24-25) e Salvi sbaglia regalando il set agli ospiti (24-26).

Con gli ace di Sozzi, il tie-break vede avanzare il Grosseto fino al 4-1. Ubaldi, vittima di Sozzi, esce ed entra Di Giacomo. Baldasseroni, però, piazza 4 punti quasi consecutivi e, con un bel servizio, dà modo a Zagaria di fare punto e di sorpassare i Toscani (7-8). Si arriva a 10 pari. Qui, è l’Invicta a sfoderare i suoi assi nella manica: con Salvi in attacco e a muro, più Sozzi con il solito micidiale ace si giunge sul 14-11. L’errore di Baldasseroni  non lascia dubbi: Grosseto e il suo pubblico esultano sul 15-11.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 737 volte, 1 oggi)