SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Partito Democratico la vuole, lei però sembra propensa a rifiutare l’offerta di mettere il suo volto e il suo nome a disposizione della campagna elettorale per le regionali.

Silvia Ballestra, la scrittrice che sta riscuotendo un grande successo con il suo ultimo romanzo “I giorni della Rotonda”, ha infatti dichiarato venerdì sera durante la presentazione del libro nella sua città: «Ringrazio il Pd per la scelta che fa comunque piacere, sento che la mia indicazione è data come sicura ma la mia accettazione ancora non c’è, io vivo a Milano e posso seguire soltanto parzialmente la politica locale e quindi prima di decidere voglio avere altre informazioni. Al momento è più no che sì. Certo che comunque è stato fatto tutto molto velocemente».

La Ballestra, davanti a un auditorium comunale pieno e curioso per il suo romanzo (che dipinge la San Benedetto degli anni ’70 e ’80, con un piglio e una narrazione che rendono le sue pagine interessanti anche sotto il punto di vista della ricostruzione storica), ha dunque fatto intendere che potrebbe declinare l’invito. Davanti a lei c’era il gotha del Pd sambenedettese: il sindaco Gaspari, i due candidati alle regionali Paolo Perazzoli e Pietro Colonnella, alcuni militanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 810 volte, 1 oggi)