SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Liberare Via Gramsci dai tanti autobus in sosta e realizzare un’autostazione nel piazzale del parcheggio. E’ questa l’idea dell’assessore ai trasporti, Settimio Capriotti, che ha annunciato di voler sfruttare il bando emanato dalla Regione per il finanziamento di una nuova struttura cittadina, l’autostazione.

«E’ necessario – spiega l’esponente di Rifondazione – che il progetto veda la sua attuazione su un’area di proprietà del Comune o di cui si possa godere della disponibilità. La Regione investirebbe così fino al 50% dell’importo complessivo di circa 720 mila euro».

Capriotti poi spiega che la superficie in questione appartiene alla società Rete Ferrovie Italia, che l’ha concessa in gestione alla Multiservizi, sino alla fine del 2010.

«Ci siamo allora recati a Roma per discutere dell’eventualità con la RFI, che si è detta disponibile ad una sinergia».

Il disegno che sarà presentato prevederà inoltre la costruzione di una biglietteria adiacente, comprendente una sala d’attesa e la riqualificazione di alcune palazzine della stessa Via Gramsci, situate nel lato est della strada.

«Non mancheranno infine dei nuovi parcheggi, da sommare ai già esistenti, con la fondazione di un piano interrato e l’ipotesi – conclude – di un ulteriore piano, stavolta rialzato. I posti auto arriverebbero in questo modo a circa 250».

E’ dunque previsto per gennaio un nuovo viaggio nella Capitale di Capriotti e del sindaco Gaspari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 683 volte, 1 oggi)