MARTINSICURO – Sbarcava il magro lunario di marinaio integrandolo con lo spaccio di droga a Martinsicuro. I Carabinieri del nucleo operativo di Alba Adriatica hanno arrestato martedì 15 dicembre un tunisino 27enne domiciliato a Grottammare, sorpreso nella città truentina mentre cedeva una dose di eroina ad un tossicodipendente.

L’extracomunitario lavorava come marittimo presso alcune imbarcazioni marchigiane ed abruzzesi. Tra un’uscita in mare e l’altra, tra l’altro ridotte in questo periodo a causa delle avverse condizioni meteo, il tunisino aveva ben pensato di incrementare lo stipendio recandosi a spacciare droga a Martinsicuro. I militari dell’arma, che da tempo lo tenevano sotto controllo, lo hanno però preso in flagranza di reato ed arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Con sé aveva 200 euro, provenienti probabilmente dall’attività illecita. Sottoposto a processo per direttissima è stato condannato all’obbligo di dimora nel comune marchigiano.   

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 676 volte, 1 oggi)