COLONNELLA – Proseguono gli incontri tra la Provincia di Teramo e le parti coinvolte nella vertenza Atr. Martedì 15 novembre il presidente Catarra e l’assessore alle Attività produttive, Ezio Vannucci, si sono incontrati con i rappresentanti della Itca Produzione Spa – gruppo Fiat – che a Colonnella hanno affittato un ramo d’azienda per la produzione di particolari in fibra di carbonio per il modello Alfa Romeo 8C Spider.

L’amministratore delegato della Itca, Antonio Cesare Ferrara, accompagnato da Mariella Peroni, responsabile delle risorse umane dello stabilimento, ha confermato l’intenzione – già annunciata nel corso della riunione che si è svolta qualche settimana fa a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico – di non rinnovare il contratto che scadrà nell’aprile 2010, in quanto terminerà la produzione della 8C Spider e, quindi, «verrà a cessare lo scopo stesso dell’accordo».

Nel sito di Colonnella, attualmente, sono impiegati circa 200 lavoratori, 130 provenienti dalla ex Atr.
Sulla base di quanto esplicitamente previsto dalla risoluzione votata dal Consiglio Regionale – che prevedeva fra le altre cose l’istituzione di una cabina di regia fra Regione e Provincia per monitorare la situazione dell’Atr – il presidente Valter Catarra ha già chiesto un incontro anche alla MML (gruppo Lamborghini) che ha in affitto un altro ramo d’azienda della ex Atr .

«Verificheremo anche le loro intenzioni rispetto al contratto in essere – dichiara il presidente Catarra – ma è chiaro che il vero snodo della vicenda Atr passa attraverso un eventuale coinvolgimento di Finmeccanica soprattutto per la ricerca di nuove commesse. Siamo in continuo contatto con la Regione impegnata in prima linea nella ricerca di possibili soluzioni che garantiscano la permanenza di questo produttivo di eccellenza nel teramano».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 926 volte, 1 oggi)